Tentano il furto in un appartamento, pregiudicati trevigiani in
carcere

PER APPROFONDIRE: arresto, caorle, carabinieri, cessalto, furto, ladri, oderzo
La merce sequestrata alla coppia

di Marco Corazza

CAORLE - Il tentato furto in una abitazione di Caorle costa caro a due vecchie conoscenze delle forze dell'ordine. Massimo Levanovich 46 anni di Sacile, ma residente a Cessalto e Davide Cavazza (47) di Oderzo, sono finiti in carcere a Pordenone. La coppia è stata fermata domenica pomeriggio dai carabinieri di Caorle, agli ordini del maresciallo Francesco Lambiase, che gli stavano dando la caccia dopo una segnalazione giunta al 112. I due infatti erano stati notati da un residente mentre cercavano di entrare in una abitazione non lontano dal centro della cittadina marinara. Ai carabinieri non sono sfuggiti quando in auto stavano per allontanarsi. Bloccati, con loro avevano tutto il necessario per i furti tra cui i guanti, una palla da biliardo usata solitamente per mandare in frantumi le vetrate e altri arnesi da scasso. Con loro anche due carte di credito, su cui ora si concentrano le indagini dei militari dell'Arma. La coppia è stata arrestata come disposto dal Pm Maria Grazia Zaina e quindi trasferita in carcere per espiare la pena di 1 anno, 1 mese e 10 giorni inflitta dal Giudice Giorgio Cozzarini dopo il patteggiamento.  
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 18 Giugno 2018, 14:44






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tentano il furto in un appartamento, pregiudicati trevigiani in
carcere
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-06-19 07:51:54
forza Salvini
2018-06-18 21:19:55
Titolo forviante... con quel cognome.
2018-06-18 16:01:06
Audace colpo dei soliti noti.