Nuovo direttore per il Teatro Stabile del Veneto: è il regista Giorgio Ferrara, fratello del giornalista Giuliano

Mercoledì 24 Febbraio 2021
Il nuovo direttore Giorgio Ferrara e il presidente del Teatro Stabile del Veneto Giampiero Beltotto

VENEZIA - Giorgio Ferrara,  fratello maggiore di Giuliano, è il nuovo direttore artistico del Teatro Stabile del Veneto. Il Consiglio di Amministrazione del Teatro lo ha nominato all'unanimità. Ferrara inizierà la sua direzione dal prossimo 2 aprile e rimarrà in carica per i prossimi tre anni, succedendo nell'incarico a Massimo Ongaro, alla direzione del teatro per sette anni.  A volere fortemente alla direzione artistica del Teatro Stabile del Veneto, il presidente Giampiero Beltotto che nel presentare il maestro Ferrara ha anche ricordato come : «Il teatro sta soffrendo, e se soffre il teatro soffre tutta la città, ma lo Stabile del Veneto, un teatro pubblico,  anche in questo periodo sta lavorando e producendo molto: abbiamo firmato 300 contratti e collaborazioni importanti come quella con la Rai per Ceckov. Stiamo lavorando tanto e vogliamo lavorare ancora di più e meglio. Ed  è per questo che ho proposto al consiglio la nomina del maestro Giorgio Ferrara, per aprire una pagina nuova per lo Stabile del Veneto e per tutto il teatro italiano».

 «Il mandato affidato al Maestro Ferrara è la sintesi di un percorso che stiamo affrontando con determinazione e che ha l'obiettivo di riportare il Teatro Stabile del Veneto ad essere teatro nazionale e a dare valore artistico alla propria identità e alla propria produzione» - sottolinea il Cda nel documento programmatico fatto proprio dal Consiglio di Amministrazione e che accompagna le nomine. «Nel prossimo triennio dobbiamo esaltare alcune caratteristiche del nostro teatro» - prosegue il documento - «a partire dal suo palcoscenico più internazionale che è e rimarrà il Goldoni di Venezia. Occorre poi concentrare la produzione artistica a Padova, proponendo Treviso come terzo polo musicale di una regione ricca di fermento culturale».

IL NUOVO DIRETTORE «Sono onorato di essere stato chiamato alla direzione artistica del Teatro Stabile Veneto - ha sottolineato Giorgio Ferrara - e porterò la mia esperienza e passione per il teatro nei tre importanti palcoscenici di questa grande struttura, per un percorso che ha una triplice importanza: riavvicinare il teatro al territorio attraverso produzioni attente al pubblico, farlo tornare ad essere teatro nazionale e soprattutto creare le condizioni per una sua internazionalità.» A Giorgio Ferrara sono arrivate, tra le altre, le congratulazioni da New York di Bob Wilson e di Lucinda Childs, da Mosca di Rimas Tuminas, da Palermo di Emma Dante, e da Roma di Silvia Colasanti. «E emozionante - ha detto Irina Brook - l'idea di un lavoro che mi porta finalmente a Venezia per raccontare i giovani di tutto il mondo e di questo territorio e per lavorare con i giovani artisti della scuola del Teatro Stabile». «Dopo tanti anni di produzione teatrale sia nella prosa che nella lirica, l'invito che mi ha fatto il Teatro di tornare a operare sui palcoscenici di Venezia, di Padova e di Treviso è un pò come ritornare a casa mia», ha sottolineato il regista Bepi Morassi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA