Tenta il suicidio lanciandosi dalle cisterne in aeroporto: 43enne è grave

Tenta il suicidio lanciandosi dalle cisterne in aeroporto: 43enne è grave
VENEZIA - Si è lanciato da un'altezza di 8 metri dalla zona delle cisterne dell'aeroporto Marco Polo. E accaduto questa mattina, attorno alle 8,30, in una zona interdetta ai passeggeri.

Il protagonista del folle gesto è uno straniero, di nazionalità ungherese, che all'improvviso ha deciso di lasciarsi cadere. Sul posto, insieme alle forze dell'ordine, sono intervenuti i vigili del fuoco e il Suem. L'uomo, che avrebbe 43 anni, è stato rapidamente trasportato al pronto soccorso dell'ospedale all'Angelo dove è ricoverato in gravi condizioni: ha fratture in varie parti del corpo, ma non sarebbe in pericolo di vita.

Gli inquirenti stanno cercando di far luce sulle cause dell'insano gesto.

I particolari sul Gazzettino del 26 gennaio

Sos Suicidi. Sono attivi alcuni numeri verdi a cui chiunque può rivolgersi per avere supporto e aiuto psicologico:
Telefono Amico 199.284.284
Telefono Azzurro 1.96.96
Progetto InOltre 800.334.343
De Leo Fund 800.168.768
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 25 Maggio 2018, 10:12






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tenta il suicidio lanciandosi dalle cisterne in aeroporto: 43enne è grave
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-05-26 07:30:11
Voleva spiccare il volo...
2018-05-25 19:34:42
... due sono le cose. o c'è una epidemia di sconforto latens o è colpa delle scie chimiche..