Studentessa uccisa dall'auto, Ca' Foscari conferisce laurea a Pegah

Monday 13 January 2020
Pegah Naddafi

MESTRE - L'università veneziana di Cà Foscari conferirà una laurea post mortem a Pegah Naddafi, 29enne di origine iraniana ma residente a Senigallia da anni con la famiglia, investita e uccisa lo scorso 3 gennaio a Mestre mentre attraversava la strada. Lo ha annunciato il padre della ragazza senigalliese, Kamyr, durante il funerale svolto in forma laica nel pomeriggio, all'auditorium san Rocco di Senigallia.

La sala, gremita per l'ultimo saluto alla studentessa che si stava per laureare in lingue, non è bastata per contenere le tante persone, iraniane, italiane ma non solo, senza distinzioni di alcun genere, che si sono volute stringere attorno alla famiglia: in molti sono dovuti rimanere fuori. Nella celebrazione si sono susseguiti i ricordi della studentessa. È intervenuto il padre, che gestisce un ristorante pizzeria nel centro storico di Senigallia; la madre Sepideh ha sottolineato di essere rincuorata della vicinanza dell'intera comunità. Anche la sorella Hasti ha voluto dare un ricordo di Pegah, come i suoi amici, evidenziando il suo carattere solare, il sorriso contagioso, il suo impegno nel lavoro e nello studio. La 29enne parlava sei lingue: aveva concluso la tesi e doveva solo discuterla, ma non è riuscita a farlo perché un'auto l'ha travolta a poche centinaia di metri da casa. L'annuncio del padre che l'ateneo le conferirà comunque la laurea è stato accompagnato da un lungo e sentito applauso. Presente per il Comune il sindaco Maurizio Mangialardi che ha sottolineato la vicinanza alla famiglia di tutta la comunità senigalliese.

Ultimo aggiornamento: 21:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA