Addio a De Stefano, medico ed ex consigliere

Lunedì 25 Gennaio 2021 di Sara Zanferrari
Addio a De Stefano, medico ed ex consigliere

STRA (VENEZIA) - È mancato venerdì, assistito dalla sua famiglia, il dottor Tullio De Stefano, 69 anni, in ospedale a Dolo. Era stato colpito da ictus diversi anni fa e per questo costretto alla sedia a rotelle e a interrompere le innumerevoli attività per cui era conosciuto e stimato in Riviera del Brenta. Ha sempre vissuto a Stra, prima con i genitori, poi con la moglie Regina e la figlia Francesca. Molta parte della sua vita, tuttavia, è stata spesa al servizio dei cittadini del comune di Fiesso d'Artico, come medico di famiglia, amatissimo dai suoi pazienti, e consigliere comunale di opposizione nei primi anni 2000, appartenente al partito della Lega. A darne l'annuncio alla cittadinanza è stato il sindaco Andrea Martellato, ieri mattina, sui social, ringraziandolo e ricordando il suo impegno e la sua sensibilità e dedizione, sia quando portava il camice, sia quando si ritrovavano in consiglio comunale. Nell'ambito di queste sue attività ha dato negli anni un contributo fattivo e molto apprezzato da tutti. «Era uno di quei medici vecchio stile, che venivano a casa a vedere come stavi commenta Martellato - Era anche il mio medico di famiglia con una sensibilità e professionalità come difficilmente se ne trovano ancora: quando entravi in ambulatorio, ti guardava e ti faceva un check up totale, sempre, soprattutto prima di darti qualcosa da prendere. E come collega, sempre disponibile a idee altrui, un amico attento e presente, persona che sapeva ascoltare, sono onorato di averlo incontrato».

È stato in consiglio comunale all'opposizione negli anni 2002/2007. A compiangerlo molti politici del panorama rivierasco, fra cui il vicesindaco e collega di partito Flavio Zebellin: «Ci trovavamo spesso a discutere le interpellanze e le mozioni da presentare, era una persona molto appassionata. Andavo a trovarlo spesso la sera, finito il lavoro, anche se negli ultimi tempi ci eravamo persi di vista». I commenti, le condoglianze, i ricordi dolenti e affettuosi dei suoi tanti pazienti si sono susseguiti lungo tutta la giornata di domenica sotto al messaggio del sindaco, in un saluto corale di tutto il paese di Fiesso d'Artico. Anche il sindaco di Stra, Caterina Cacciavillani, a sua volta medico, ne richiama la «grande professionalità, sensibilità, umanità, doti che forse si sono un po' perse oggi». I funerali saranno celebrati domani alle 15 nella Chiesa Parrocchiale di Stra. Il Santo Rosario in suffragio sarà recitato stasera alle 19.15 sempre in chiesa. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA