Spray urticanti agli autisti Actv contro le aggressioni sui bus

PER APPROFONDIRE: actv, mestre, sicurezza, spray peperoncino
Spray urticanti agli autisti dell'Actv  contro le aggressioni sugli autobus

di Elisio Trevisan

MESTRE - Aumentano le misure di sicurezza, con spray al peperoncino, telecamere, guardie giurate dentro ai bus dell’Actv, ma se gli episodi di illegalità non dovessero diminuire Avm potrebbe anche decidere di sopprimere collegamenti pericolosi.

L’incontro di ieri in Comune, tra Avm, assessori e sindacati, si è concluso con una serie di conferme, di nuovi impegni, di sperimentazioni e, appunto, con l’annuncio che, solo in caso di insuccesso, potrebbero essere prese misure drastiche che lascerebbero a terra vandali e violenti ma anche i cittadini che non hanno nessuna colpa se non di vivere nelle zone servite dalle linee a rischio, soprattutto le corse serali extraurbane.


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 28 Febbraio 2018, 06:00






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Spray urticanti agli autisti Actv contro le aggressioni sui bus
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 19 commenti presenti
2018-03-01 10:38:45
Ma perchè rischiare comunque di essere aggrediti? Forse era meglio sigillare la postazione dell'autista con un box vetrato antieffrazione, il costo era maggiore ma la sicurezza del conducente e indirettamente dei passeggeri onesti assicurata, dato che potrebbe avvisare i soccorsi in piena tranquillità! Boh rimedio ex post inutile e rischioso.
2018-03-01 08:41:43
Magari anche un po' di colla sotto il sedere per rimanere a lavorare? Vedasi il caso elezioni è scioperi varii.
2018-02-28 21:57:36
SI dovrebbe mettere UN'UNICA SALITA dei passeggeri di fronte, vicino al conduttore che controlla SE e COME pagano i passeggeri. SE non pagano, NON li si fa salire a bordo. Funziona cosi' in quasi tutto il mondo (NON in Italia), e tutti lo sanno.
2018-02-28 16:33:59
Come sempre in Italia siamo comandati da mediocri, che non hanno il coraggio di assumersi reponsbilita', che non hanno il coraggio di decidere, che non hanno il coraggio di provvedere nel modo in cui si deve provvedere. Tutti si chiedono: come mai negli USA i poliziotti hanno il taser? E qui invece parlamentano, tentano di addivenire ad un accordo, cercano di arrivare al compromesso? Mi ricordo la scena di un filmato con gli africani ribelli di Conetta seduti a semicerchio. Davanti a loro il prefetto di Venezia con la faccia contrita e sottomissiva, seduto davanti a loro e che con tono implorante scongiurava sti ragazzotti palestrati e fannulloni di desistere dall'occupare le strade statali e ad impedire alle auto di circolare. Figura da chiodi di un 'Italia imbelle, inadeguata, pieno di mezzocalzettume da sacrestia.
2018-02-28 11:19:36
Io gli darei anche il taser: lo spray può servire a ben poco se ad aggredire l'autista é un branco, come già avvenuto.