Spiaggia "fascista", archiviata l'inchiesta Scarpa: «È libertà di pensiero»

Spiaggia "fascista", archiviata
l'inchiesta: «È libertà di pensiero»
VENEZIA - Finisce in archivio l'inchiesta aperta per apologia di fascismo a carico di Gianni Scarpa, l'ex gestore della spiaggia di Punta Canna, a Sottomarina, diventata un caso estivo per i cartelli e le immagini esposti da Scarpa di Benito Mussolini e le scritte inneggianti al Ventennio, che erano state fatte rimuovere d'autorità dal prefetto e che avevano portato, tra l'altro, alla denuncia e al "licenziamento" di Scarpa come gestore della struttura. I clienti, però, avevano sempre difeso il gestore, che da parte sua ammetteva tranquillamente: «io sono fascista, amo l'ordine e la disciplina anche in spiaggia». In estate era  scoppiato un caso nazionale: anche il leader della Lega, Matteo Salvini, era venuto a Punta Canna a portare la sua solidarietà: «Le idee non si processano».
 
 


Il giudice per le indagini preliminari di Venezia, Roberta Marchiori, ha accolto la richiesta della Procura, ordinando l'archiviazione dell'inchiesta per apologia di fascismo, perché le scelte di Scarpa sono comprese nella libertà di pensiero garantita dalla Costituzione. Poco più di un mese fa era stato lo stesso procuratore capo Bruno Cherchi a spiegare che, perché si possa configurare il reato ipotizzato, è necessario che vi siano azioni concrete, finalizzate a coinvolgere altri nella ricostituzione del partito fascista e che tali azioni costituiscano un pericolo per il sistema democratico. Per la Procura le scelte di Scarpa andavano, invece, ricondotte all'ambito della libertà di pensiero garantito dalla Costituzione.
 


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 23 Novembre 2017, 13:42






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Spiaggia "fascista", archiviata l'inchiesta Scarpa: «È libertà di pensiero»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 19 commenti presenti
2017-11-24 16:43:47
Un comunista mi hanno detto di non essere Razzista, allora gli ho risposto va bene cambio atteggiamento: D'ora in poi, sarò fascista. Lui mi disse per quale motivo? Libertà di pensiero voluto dai comunisti.
2017-11-24 11:05:03
Bene, i comunisti prendano il loro adorato tram, almeno a Mestristan, e ci si attacchino.
2017-11-24 09:46:47
Quello che accadeva a Punta Canna era una specie di parodia , un incrocio fra certi film della Commedia all' italiana (visto da poco "Gli anni ruggenti" ) o recentemente "Fascisti su Marte" . Nel Ventennio queste pagliacciate sarebbero state duramente "purgate" dal signor Gianni Scarpa .
2017-11-24 02:02:10
Nessuno licenzia il prefetto, i gestori, i giornalisti e costringe tutti a pagare il danno di immagine e biologico che hanno causato?
2017-11-23 22:03:22
Gianni Scarpa licenziato. Arriva il leader della Lega Salvini.......Oh....ma questo qua invece di andare a Bruxelles si fa vedere prima con con la vecchietta terremotata....adesso con qust'altro qua. Quanta ipocrisia!!!