Senza mascherina alla Mostra, Sgarbi si infuria con l'addetto alla sicurezza: «Chi c...sei?!», «Sono quello che non ti fa entrare» Video esclusivo

Giovedì 10 Settembre 2020 di Redazione Web
Senza mascherina alla Mostra, Sgarbi si infuria con l'addetto alla sicurezza: «Chi c...sei?!», «Sono quello che non ti fa entrare»
10

VENEZIA - Nessuna gag, nessuno scherzo fra vecchi amici, quello che si è verificato ieri alla Mostra del Cinema di Venezia tra Vittorio Sgarbi e un responsabile della sicurezza della kermesse veneziana. Oggetto del contendere? L'uso della mascherina, il dispositivo di protezione contro il Coronavirus obbligatorio anche all'evento più mondano dell'anno in laguna. Ma a quanto pare il critico d'arte, che stava per entrare nel padiglione per assistere alla proiezione del film della sorella, Elisabetta Sgarbi ("Extraliscio - Punk da balera", presentato alle Giornate degli Autori), di indossare la mascherina proprio non ne voleva sapere. Da qui il botta e risposta feroce, con tanto di insulti, ben visibile nel video esclusivo del Gazzettino.
 

«Chi c... sei?» - «Quello che non ti fa entrare»

Siamo sulla terrazza esterna al padiglione, ci sono molte persone, fra le quali Vittorio Sgarbi che, a quanto risulta, si è presentato prima senza mascherina poi, ripreso, l'ha indossata, ma tenendo il naso fuori. E quindi, il responsabile della sicurezza, decide di riprenderlo di nuovo, intimandolo ad indossare bene il dispositivo, pena restar fuori dalla sala dove si proietta il film della sorella (ma non solo, secondo l'ultimo decreto potrebbe scattare una multa di 400 euro). Il critico deve non averci visto più, lo scambio di battute non lascia molto spazio ai dubbi:
 

Sgarbi e l'addetto alla sicurezza: la lite

Sgarbi insiste, la faccenda delle mascherine, l'uso dei dispositivi «sono tutte str... di un governo di idioti. Se vedi uno che l'ha sotto il naso fatti i c... tuoi»
«Fatti i c... tuoi - riprende furibondo Sgarbi - chi c... sei?!»
«Io sono quello che non la fa entrare», risponde l'addetto alla sicurezza
A quel punto il critico perde davvero la pazienza: «Non mi rompere i c... non ti faccio entrare io!»
 

Sgarbi senza mascherina: il video

Video

Sgarbi, a Sutri multe a chi indossa la mascherina senza necessità: «Solo ladri e terroristi si coprono il volto»

Mascherine Covid, medico lombardo a Sgarbi: «Anche oggi lavoro così, viene a multarmi?»

Arrabbiati? Ma no, era una gag

Chiaramente, già ieri sera le prime voci sullo scontro fra Sgarbi e l'addetto alla sicurezza erano trapelate, tanto che il critico aveva cercato di minimizzare: «Ma quale lite! Era una gag con un mio vecchio amico che si occupa della sicurezza alla Mostra! Ho fatto Sgarbi che faceva la caricatura di Sgarbi. E qualcuno ci è cascato in pieno». Sgarbi aveva spiegato in questi termini l'accaduto. Dunque, si era trattato solo di una messa in scena? Un siparietto? E a quale scopo? Sgarbi ha continuato nella sua spiegazione: «Avevo con me la mia mascherina con la capra e infatti poi l'ho indossata. Ma prima mi sono messo a inveire dicendo che non l'avrei alzata sul volto, per scherzare con un vecchio amico». Eppure, dalle immagini video, tutto sembra esserci fra i due protagonisti fuorché una vecchia amicizia, e quello ceh si respira non è davvero lo spirito goliardico di una gag, ma l'atmosfera che precede uno scontro ancora più acceso. Per fortuna qualcuno è intervenuto, allontanado i due e riportando la pace. 

Sgarbi fa arrabbiare l'attrice
Ma non è questa l'unica polemica che accompagna Vittorio Sgarbi nei giorni della Mostra del Cinema di Venezia. Risale appena a lunedì la notizia della collera Sara Serraiocco, l’attrice trentenne presente al Lido per il film Non odiare con Alessandro Gassmann, che al Kinéo ha rimproverato Vittorio Sgarbi per averle stretto le mani e sussurrato all’orecchio. «Magari teniamo le distanze di sicurezza». L'attrice è sbottata, ha girato i tacchi e se ne è andata... (Leggi tutto l'articolo)

 

Sgarbi "accorcia" le distanze, l'attrice va via arrabbiata

Fortuna che si ride con Ficarra (senza Picone) e Alessandro Siani: "Se abbiamo paura del Covid? Siamo gli unici due che Alessandro Preziosi non ha abbracciato, se superi Preziosi vuol dire che sei immune. Pare che il ministro Azzolina lo userà per le scuole".

Ultimo aggiornamento: 11 Settembre, 09:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA