Sabato 12 Ottobre 2019, 10:31

Abbonamenti in treno scontati, scattano i controlli contro i furbetti della bici

PER APPROFONDIRE: abbonamento, bicicletta, sconto, treni
​Abbonamenti in treno scontati, scattano i controlli contro i furbetti della bici
Treno e pedali per raggiungere i luoghi di lavoro e di studio con sconti fino a 150 euro sull'abbonamento ferroviario a chi compra una bici pieghevole. L'iniziativa della giunta regionale del Veneto, partita lo scorso 24 settembre e che si concluderà il prossimo gennaio (ma l'idea è di estenderla a tutto settembre 2020), ha visto nella prima settimana di applicazione ben 225 adesioni: tanto sono i pendolari che hanno usufruito dello sconto sull'abbonamento dimostrando di aver comprato una bicicletta pieghevole e quindi di rinunciare all'uso dell'auto per raggiungere la sede di lavoro o di studio dalla stazione. Solo che adesso in Regione hanno pensato di fare dei controlli. Il timore è che ci siano dei furbetti che per avere lo sconto sull'abbonamento ferroviario hanno sì comprato la bici, ma poi, magari avvalendosi della garanzia soddisfatti o rimborsati, l'hanno restituita al negozio facendosi dare i soldi indietro oppure l'hanno venduta. Ovviamente guadagnandoci, avendo già avuto lo sconto sull'abbonamento del treno.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Abbonamenti in treno scontati, scattano i controlli contro i furbetti della bici
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-10-12 19:42:21
Le famose volpi regionali! Ahahahah