Si tuffa nel canale e salva bimbo di 7 anni. «Sentivo urla disperate»

PER APPROFONDIRE: 7 anni, bambino, sara, tuffo, venezia
Si tuffa nel canale e salva bimbo  di 7 anni. «Sentivo urla disperate»

di Tommaso Borzomì

VENEZIA «Non mettete il mio nome, sto cercando lavoro e non vorrei che si pensasse che approfitto di questa storia per avere un posto». È fatta così Sara: si è tuffata in un canale di Venezia, ha salvato un bambino di 7 anni che stava affogando, ha restituito quel piccolo ai suoi genitori e la sua preoccupazione è che qualcuno pensi che su questa storia ci marci. Del resto Sara ha imparato nella vita che nessuno ti regala nulla: è senza un lavoro e presto anche senza casa, dopo che l'hanno sfrattata due volte: prima da un appartamento in un palazzo trasformato in bed & breakfast, ora da un buco di 27 metri quadri che la proprietaria deve vendere. Storia comune e molti veneziani, spesso i più deboli. Ma Sara, dietro la sua timidezza, è forte. E racconta.

IL RACCONTO
«Mercoledì sera ero nella zona del ponte dell'Anconeta, vicino al Casinò e a poca distanza dal Canal Grande. Erano le 21.30 e stavo passeggiando con il mio cane, quando ho sentito urlare, ma non capivo cosa stesse succedendo. C'erano 15 persone ferme sulla riva che dicevano in inglese di prendere un legno. Inizialmente ho pensato che un cane fosse caduto in acqua. Poi, quando ho visto che si trattava di un bambino, mi sono tolta le scarpe, il giaccone e mi sono tuffata». Poche bracciate e il bimbo è stato tratto in salvo. Il piccolo, 7 anni, si chiama Jacob ed è scozzese, in vacanza a Venezia con i genitori. Un attimo ed è scivolato in canale, dalla riva insidiosa piena di muschio e alghe. 

 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 16 Marzo 2018, 09:18






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Si tuffa nel canale e salva bimbo di 7 anni. «Sentivo urla disperate»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2018-03-17 00:27:33
Grazie Sara,non una casa ,ma un monumento ..hai salvato la vita a un bimbo tutto il resto non conta ...grazie orgoglioso di te ,pur non conoscendoti...
2018-03-16 21:19:27
MEDAGLIA d'ORO a questa eroina! Altro che la silvia Olivetti, figlia di sessantottini di cui tutti ci vergognamo!
2018-03-16 18:43:43
Redazione: non avete una foto di Venezia un po' meno DEGRADATA da pubblicare? almeno meta' della foto riporta un edificio che e' in una condizione di degrado terribile, sembra quasi che sia questo l'oggetto dell'articolo.
2018-03-17 10:19:28
Ce ne sono tanti edifici in quelle condizioni. Si tratta di case centenarie, piene di tiranti e prese d'assalto dall'umidità di risalita. Gli intonaci durano poco e le costanti spese di manutenzione, che costano ben di più che in terraferma e richiedono maestranze specializzate, sono a carico dei proprietari. Se Venezia, nonostante l'età, si presenta ancora discretamente, è quasi solo merito dei soldi spesi dai privati. Ma se vanno spesi per IMU e tasse varie, è ovvio che il degrado aumenta.
2018-03-16 14:53:39
Mi inchino davanti a questa donna coraggiosa, dignitosa e timida nel richiedere quanto una societa' che si definisce civile gli debba, e che mi fa' sentire orgoglioso di essere italiano! Brava Sara.