San Donà, tre tredicenni cercano lavoro come "domestici": «Vogliamo diventare campioni di basket»

Venerdì 30 Settembre 2022 di Fabrizio Cibin
San Donà, tre tredicenni cercano lavoro come "domestici": «Vogliamo diventare campioni di basket»
1

SAN DONÀ - «Sono Mattia e ho iniziato a giocare a basket a casa, durante la pandemia, con mio papà: ora non voglio più smettere». «Mi chiamo Francesco e ho iniziato nove anni fa: all'inizio non mi piaceva tanto, adesso spero di continuare per sempre». «Ed io sono Massimiliano: fin da piccolo, essendo alto, pensavo fosse il mio sport ideale: direi che è stata la scelta giusta». Eccoli, gli appassionati e intraprendenti tredicenni di San Donà che hanno deciso di proporsi per lavoretti domestici, con l'obiettivo di mettere da parte i soldi per partecipare ai camp estivi dedicati al loro sport preferito. Sono Mattia Pasini, Francesco Casagrande e Massimiliano Borometti.

L'iniziativa

Per comprendere appieno la singolare iniziativa, bisogna prima capire il significato della pallacanestro nella vita dei tre ragazzi. «Per noi - affermano Mattia, Francesco e Massimiliano - il basket è molto importante, al punto che non riusciamo neanche a descrivere quanto sia grande la passione che abbiamo. Merito anche della società che frequentiamo. Giochiamo ogni volta che ne abbiamo la possibilità, anche dopo la scuola o all'oratorio don Bosco». La società, per inciso, è la New Basket San Donà, che ha in Gianluca Gama il responsabile del settore giovanile e in Mary Sbrissa la referente per il minibasket. La società, che ha ragazzi anche da Ceggia e Musile di Piave, nell'ultima stagione ha avuto 190 iscritti al minibasket e altri 150 nelle altre squadre del settore giovanile. Considerata l'ottima partecipazione, Gianluca e Mary hanno pensato di realizzare anche alcune attività estive, tra cui un camp di otto settimane, suddiviso tra fasce d'età. «Un camp che ci è piaciuto molto e che ripeteremo», dicono i tre ragazzini, che hanno, però, coltivato un altro desiderio. «Parlando tra di noi abbiamo saputo che un nostro amico ha un fratello che ha partecipato all'Ibc Basket ed era entusiasta, dicendo che era molto bello e che preparava bene». I tre sono, insomma, venuti a conoscenza dell'International Basketball Campus che si svolge nel Trevigiano e che ha, effettivamente, un costo un po' più alto rispetto a quello sandonatese. Da qui l'idea: fare qualche lavoretto per racimolare qualche soldino e convincere, in questo modo, i genitori, a lasciarli andare. «Io e Francesco riferisce Mattia stavamo andando al camp e abbiamo condiviso questa idea, poi ne abbiamo parlato con Massimiliano e ci siamo subito messi in moto. Il progetto era: ognuno di noi sa fare qualcosa, mettendoci assieme possiamo fare squadra e riuscire a fare qualche lavoretto».

Famiglie coinvolte

La cosa è iniziata già d'estate, nell'ambito familiare. Qualche mancetta, tra zii, nonni e cugini, è arrivata, ma ancora troppo poco per arrivare all'obiettivo che si erano dati, ovvero coprire metà della spesa necessaria all'iscrizione al campus (l'altra metà la sganceranno i genitori). E così hanno fatto i volantini e li hanno distribuiti. Con i genitori che, tutto sommato, l'hanno presa bene, apprezzando lo spirito d'iniziativa e l'impegno nel volere guadagnarsi le cose, senza chiedere i soldi a casa. «Mia mamma all'inizio era un po' preoccupata, ma poi si è convinta», ammette. «Mio papà mi ha incoraggiato», aggiunge Mattia, mentre Massimiliano parla di una mamma molto orgogliosa. «Naturalmente assicurano prima di tutto viene lo studio, perché abbiamo gli esami, quindi l'impegno con la nostra società di basket; per cui non toglieremo tempo a queste priorità». Nel frattempo qualche papà ha condiviso il loro volantino e le richieste sono iniziate ad arrivare. «Una signora ci ha appena chiamati per lavarle la macchina, un'altra per fare la spesa». E se raggiungerete prima l'obiettivo? «Continueremo e ci prenderemo dell'attrezzatura per il basket».

Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre, 11:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci