Festa Madonna della Salute: pellegrinaggi, Basilica aperta e candele votive Tutte le regole

Sabato 20 Novembre 2021 di Redazione Web
Il taglio del nastro

VENEZIA - La città di Venezia torna a celebrare l’annuale festa della Madonna della Salute, con il tradizionale pellegrinaggio votivo ma «l’attuale situazione epidemiologica - spiega il Comune - chiede di mantenere una prudente attenzione con alcuni adattamenti circa le modalità di svolgimento del pellegrinaggio, al fine di adeguarsi al delicato e mutevole stato della pandemia da Covid-19. In tal senso il Comune e il Patriarcato di Venezia confermano il desiderio, manifestato da molti fedeli, di voler rinnovare anche quest’anno lo storico voto della Serenissima e garantire, in tutta sicurezza, la possibilità di accedere alla Basilica».

Seguendo i percorsi predisposti si può arrivare in chiesa e fino all’altare maggiore dove è posta l’icona della Madonna.

PONTE VOTIVO
Da giovedì scorso è aperto il tradizionale ponte votivo, mentre oggi - sabato 20 novembre - si svolgerà il pellegrinaggio dei giovani da Campo San Maurizio, alle ore 18.15: consisterà in un rosario peregrinante, che attraverserà il ponte votivo, e si concluderà con un atto di affidamento a Maria una volta giunti alla Salute. Come ogni anno sarà guidato dal patriarca Francesco. Nel giorno della Festa, domenica 21 novembre, la Basilica della Salute sarà aperta dalle 6 alle 22.30 e le Messe saranno celebrate unicamente all’inizio e alla fine della giornata, con un numero di fedeli limitato nel rispetto del distanziamento sociale richiesto.

Per tutto il periodo della Festa i fedeli non potranno accendere autonomamente le candele votive che saranno offerte alla Madonna unicamente deponendole nelle casse predisposte lungo il percorso. Saranno poi i volontari a provvedere all’accensione di alcuni ceri nel pieno rispetto delle norme di prevenzione Covid.

 

SICUREZZA

Per facilitare la sicurezza del pellegrinaggio cittadino saranno adottate tutte le misure necessarie per evitare ogni assembramento all’interno degli edifici di culto e lungo il percorso così da assicurare la salute dei pellegrini e dei volontari impegnati per l’accoglienza.

Modalità analoghe di svolgimento del pellegrinaggio saranno adottate anche per il Santuario della Salute a Mestre e nelle altre chiese del Patriarcato dove verrà celebrata la Festa.

 

Ultimo aggiornamento: 22:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA