La grande forza di Ryan non è bastata, calciatore e karateka stroncato a 20 anni

Venerdì 3 Marzo 2023 di Lino Perini
Ryan Poletto
DOLO - Non avevano mai perso la speranza di una guarigione, ma Ryan non ce l'ha fatta. Profonda commozione ed enorme tristezza ha destato a Dolo la notizia della morte del giovanissimo Ryan Poletto, avvenuta mercoledì scorso, appena ventenne, a causa di una malattia che non gli ha lasciato scampo.
La malattia era insorta da qualche anno, ma i genitori non hanno mai rinunciato a sperare di poter trovare la cura adatta a sconfiggerla. Frequenti sono stati i ricoveri in strutture, anche fuori regione, nel tentativo di sottoporre il loro figlio a nuove terapie. Una dedizione quasi assoluta della madre nell'assisterlo, ma costante era anche la presenza del padre in una sinergia davvero encomiabile. E Ryan aveva dimostrato un coraggio enorme, ha sempre combattuto con grande forza d'animo e non si è mai abbattuto, attorniato anche dal calore degli amici, e questo spirito lo ha trasmesso ai genitori che non si sono mai rassegnati. Ryan era un ragazzo poliedrico, molto attivo prima che la malattia lo debilitasse. Aveva giocato a calcio, prima a Sambruson e poi con l'Arinese. Il presidente Alberto Carraro lo ricorda quando giocava nella categoria Esordienti: «É una notizia terribile dice sconvolto che lascia senza parole». Ma Ryan aveva anche partecipato ai campo scuola con la parrocchia di Dolo e praticato karate nella palestra del maestro Mario Spillare. Una coetanea nel ricordarlo con tristezza ha voluto testimoniare la sua forza d'animo: «Bravo ragazzo. Era riuscito a reagire con coraggio alla sfortuna».
A testimoniare il dolore dell'intera comunità anche il sindaco Gianluigi Naletto che conosceva da tempo le condizioni del ragazzo e sentiva spesso il padre Mao. «Ho chiamato il papà che in piena disperazione, piangendo, ha saputo solo dire poche parole: "É crollato nelle forze che aveva e si è spento". L'amore della mamma e del papà aggiunge il primo cittadino - ha colmato la grande e sofferta prova della malattia vissuta dal ragazzo. L'amministrazione comunale e la comunità dolese, partecipando al dolore, si stringono attorno alla famiglia, ai parenti e amici».
Ryan, figlio unico, lascia, oltre al papà Mao, la mamma Flo , nonna Angela, gli zii Sabrina e Gianni. I funerali si svolgeranno domani, sabato, alle 9.30 nel duomo di san Rocco.
 
Ultimo aggiornamento: 12:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci