Zaia: «Grandi navi, la crocieristica deve restare dentro la Laguna»

Zaia: «Grandi navi, la crocieristica deve restare dentro la Laguna»
VENEZIA - Il governatore del Veneto, Luca Zaia, ha accompagnato oggi, 12 novembre, il viceministro alle Infrastrutture nella sua visita a Venezia. Sulla questione grandi navi, Zaia ha ringraziato Rixi: «Il viceministro ha preso visione con mano della problematica e direi che ci sono le soluzioni: quelle che Venezia non vuole rinunciare alla crocieristica, ma vuole assolutamente che il decreto Clini-Passera sia applicato fino in fondo».

 «Io penso che la soluzione portuale, e lo dico anche per la Regione come socio della partita - ha proseguito Zaia - è di tenere le Grandi navi all'interno della Laguna. Ovviamente con una viabilità alternativa a quella attuale, del canale della Giudecca e del bacino San Marco, e con un punto di arrivo e una banchina che sia alternativa, cioè quella del Comitatone».

Sul Mose, invece, Zaia mette le mani avanti e non nasconde i suoi dubbi: per la gestione del sistema, che sarà costosissima, non si pensi alla Regione. «Non ho 80 milioni di euro l'anno per la gestione, per cui dico al viceministro di non pensare a noi». Il presidente del Veneto, Luca Zaia, ha liquidato con una battuta, davanti al viceministro Rixi, gli interrogativi sulla futura gestione del sistema di paratoie mobili per la protezione di Venezia dalle acque alte. «Ha ragione il viceministro - ha detto Zaia - non possiamo lasciare cinque miliardi di euro sott'acqua. Ognuno può avere le sue idee, sapete che io sono sempre stato critico. Però, al di là di questo, questa opera adesso deve andare in funzione. Si dice che sia di grande ingegneria: vediamola in funzione, facciamo in modo che funzioni, e ricordiamo ai cittadini che il Mose non mette in sicurezza Piazza San Marco, perché è passato un concetto sbagliato. L'acqua alta resterà a Piazza San Marco. Penso però che non si provvede subito alla messa in funzione, e alla gestione, di buchi ce ne saranno sempre di più».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 12 Novembre 2018, 17:19






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Zaia: «Grandi navi, la crocieristica deve restare dentro la Laguna»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2018-11-13 14:56:54
parla di spazzettone candeggina tuoi strumenti di lavoro , non di cose troppo grandi
2018-11-13 14:47:59
leoncino da tastiera prova a dirlo di persona $pomata " e tutto il resto
2018-11-13 09:39:33
Organizzerei visite guidate nelle Colline del Prosecco con camion da trasporto eccezionale, così ci stanno centinaia di persone. Poi sosta a motore acceso per far foto in zona Refrontolo, giusto davanti la nobile dimora del Governatore. Così vediamo che ne pensa...
2018-11-13 00:56:41
Capisco che "pecunia non olet", ma avere come temporanei vicini di casa i passeggeri di una nave alta come un grattacielo, che osservano dall'alto come se fossero allo zoo, in una citta' di un altro tempo e di un'altra classe come Venezia, io non lo accetterei. Attracchino da un'altra parte, poi se vogliono possono arrivare in vaporetto.
2018-11-13 09:44:40
Quando sali una cima e guardi la valle sottostante,osservi dall'alto come fossi allo zoo ? In quanto attraccare da un'altra parte,suggerisci il luogo,a patto che sia compatibile con la logistica.