Venezia, sfregiata la basilica del Redentore in Giudecca Foto Zaia: «È ignoranza, gesto oltraggioso e incivile»

La storica chiesa palladiana che si affaccia sul canale presa di mira da ignoti: al setaccio le immagini delle telecamere di videosorveglianza

Lunedì 16 Maggio 2022 di Redazione Web
Venezia, sfregiata la basilica del Redentore in Giudecca
3

VENEZIA - Imbrattata la basilica del Redentore sull'isola della Giudecca. Vandali in azione stanotte, lunedì 16 maggio 2022, ignoti hanno infatti sporcato con colore e una scritta che sembrerebbe quella di una formula matematica, la storica chiesa palladiana alla Giudecca a Venezia. Sono subito scattate le ricerche degli autori dello sfregio. TUtti gli episodi sono stati denunciati.

Caccia ai vandali nelle telecamere

Il gesto è stato riportato sui social e ha fatto in breve il giro della città, creando disappunto e sconcerto. In Campo del Redentore è posizionata una telecamera, che potrebbe aiutare le forze dell'ordine nel rintracciare i responsabili del gesto. 

La Diocesi: i writers sono tornati

C'è preoccupazione per questo imbrattamento, secondo la Diocesi, i writers sono tornati in azione da qualche tempo. Prima avevano colpito solo impalcature di chiese in ristrutturazione: San Salvador e San Stae. Martedì è toccato a Sant'Antonino. Stanotte al Redentore, la più visibile visto che si affaccia sul Canale della Giudecca.

 

Vandali al Redentore: cosa ha detto Zaia

«Qualunque sia il movente di un simile gesto, si tratta di una vera dimostrazione di ignoranza. Ignoranza del valore artistico della chiesa del Redentore, edificio palladiano, e dell’importanza identitaria che ha per Venezia e il Veneto; la festa che la vede da secoli protagonista a luglio è uno degli appuntamenti più importanti per la nostra terra». Così il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia commenta la notizia che i vandali hanno imbrattato l’antico edificio di culto sull’isola veneziana della Giudecca. «Gli inquirenti faranno luce su quanto è accaduto – conclude il governatore -. Intanto esprimiamo la più ferma condanna per un simile gesto oltraggioso e incivile»

Scritte su chiese, ponti e monumenti a Venezia: i precedenti

Ancora vandali a Venezia, martedì della scorsa settimana ad essere presa di mira era stata la chiesta di Sant'Antonino a Castello. Ecco l'immagine.

 

E ancora, ieri su Twitter era apparso il video di un altro imbrattamento, quello sul ponte dul Rio Marin, contro questo vandalismo si era scagliato il sindaco di Venezia, Luigi Brugnano.

Ultimo aggiornamento: 17 Maggio, 10:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci