Scritta dei vandali sul Redentore. Quella strana formula sulla facciata del Redentore a Venezia: cosa significa?

Martedì 17 Maggio 2022
Scritta dei vandali sul Redentore.
2

Sfregiata la facciata della basilica del Redentore a Venezia, i vandali hanno colpito nella notte tra domenica 15 e lunedì 16 maggio FOTO, deturpando una delle chiese palladiane simbolo della città, posizionata sull'isola della Giudecca e che si affaccia sull'omonimo canale.

La prima reazione è stata di rabbia, nel vedere la facciata palladiana deturpata dai graffiti. Poi, alla rabbia è subentrata la curiosità, visto che anziché i soliti tag o scritte di protesta questa volta c'erano simboli matematici. Così, in tanti si sono interrogati sul significato di quei simboli. O meglio, se questi avessero potuto rappresentare una formula, visto che a prima vista poteva sembrare un'equazione.

 

Scritta sul Redentore, cosa significa?

La fantasia ha cominciato a galoppare sul possibile significato recondito di quei graffiti, nell'eventualità che a scriverli potesse essere stato un nerd disadattato che voleva in qualche modo lanciare un messaggio. Purtroppo per loro, però, sulla facciata del Redentore non c'era la rivoluzionaria teoria che avrebbe fatto finire nel cassetto la Relatività generale e neppure la formula che qualunque terrapiattista sognerebbe sulla curvatura della Terra. Interpellati, un paio di docenti di matematica hanno bollato all'istante la formula come un'accozzaglia di simboli senza senso, disposti tra l'altro senza alcun ordine logico. La verità è un'altra, ed è molto più amara: a imbrattare il Redentore non è stato un matematico o un fisico incompreso, ma un vandalo.

 

Ultimo aggiornamento: 15:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci