Blitz dei carabinieri, sventata la rapina in gioielleria grazie all'allarme dei residenti

Sabato 22 Gennaio 2022 di Renzo Favaretto
Rio San Martino. La piazza della frazione di Scorzè
1

SCORZÉ - La versione ufficiale parla di un normale “controllo per la sicurezza del territorio dopo una segnalazione dei residenti”. In realtà, mercoledì pomeriggio verso le 15,30 a Rio San Martino, una pattuglia rafforzata dei carabinieri di Scorzè ha di certo sventato sul nascere una rapina nell’omonima piazza della piccola frazione di Scorzè, grazie alle segnalazioni arrivate dai residenti. 

«Erano una decina di agenti con giubbotto antiproiettile che si sono avvicinati a quattro individui sospetti sparsi in diversi punti della piazza e, una volta identificati, li hanno caricati nelle auto di ordinanza per trasportarli in caserma per accertamenti», racconta un cittadino di Rio San Martino. «Tutto si è svolto in un battibaleno - spiega il vicesindaco Angelo Michielan che risiede nella frazione -. Uno dei quattro uomini pare stesse già entrando nella bussola della gioielleria. Del resto anche gli impiegati della filiale di CentroMarca Banca Credito cooperativo sono stati spettatori della scena attraverso le vetrate che danno in piazza, e addirittura pensavano che i quattro uomini stessero progettando di rapinare la loro banca come era successo in passato». 

I quattro, tra cui l’uomo che stava entrando in gioielleria, erano sparpagliati per la piazza. Uno pareva facesse da “palo” nella vettura parcheggiata di fronte alla banca, un altro era entrato nel bar fronte piazza in via Onaro dove lo avrebbero visto camuffarsi, un altro ancora vicino alla vetrina dell’istituto di credito sotto i portici dello stabile a forma di ferro di cavallo.

«Già all’inizio di questa settimana alcuni cittadini avevano notato delle facce strane aggirarsi per il centro del paese - continua il vicesindaco -. Credo che poi si siano messi in contatto con il comando dei carabinieri di Scorzè già da qualche giorno. Quando mercoledì hanno notato gli stessi figuri girovagare per il centro di Rio San Martino di fronte alla chiesa, probabilmente hanno avvisato le forze dell’ordine che in un batter d’occhio hanno raggiunto il centro di Rio San Martino». 

Del resto la comunità era stata da poco scossa per il furto avvenuto subito dopo l’Epifania in via Gallese. Dei malviventi verso le 17.30, come ha raccontato il vicesindaco, sono entrati nell’Azienda Avicola “il Gallese” che si trova nella via omonima al civico 39. I malviventi, trovandosi poi davanti a una cassaforte, sono ritornati sui loro passi per prendere gli attrezzi adatti allo scardinamento della forziere, dove in realtà c’era solo una esigua quantità di contante e qualche paio di orecchini. Ma questo colpo ha scatenato il passaparola in paese dove è scattato lo stato di allerta tra i vari cittadini della piccola frazione di Scorzè. 
«Non posso che complimentarmi con i cittadini che in ogni caso con le misure di autoprotezione, ovvero con la prevenzione del controllo di vicinato e la collaborazione vigile e attenta dei carabinieri di Scorzè, agiscono in sintonia con la forze dell’ordine per prevenire ogni eventuale criminalità» commenta la sindaca di Scorzé, Nais Marcon.

Ultimo aggiornamento: 08:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci