Rapinano un 18enne in centro e poi lo minacciano con un coltello: arrestati 3 baby ladruncoli

Martedì 7 Luglio 2020
JESOLO - Nel pomeriggio di ieri, 6 luglio, verso le ore 18.50, un  18enne di Padova, in vacanza a Jesolo, chiamava il 113 denunciando  di essere stato appena rapinato in via dei Pioppi. In particolare, il ragazzo indicava che, mentre era a piedi assieme a due amici, era stato avvicinato da tre ragazzi in bicicletta che insistevano per cambiare del denaro. Uno di questi tre gli aveva sottratto una banconota da 50 euro per poi allontanarsi. Al tentativo del derubato di trattenere uno dei tre il baby rapinatore  aveva estratto un coltello e lo aveva minacciato per consentire così anche al terzo suo complice di fuggire.
Immediatamente scattavano le ricerche dei tre giovani, impiegando tutto il personale disponibile e, mentre una volante interveniva sul posto della rapina per acquisire  maggiori informazioni sui fuggitivi, altri due equipaggi controllavano le vicinanze.

In Piazza Marconi, poco dopo, venivano intercettati tre ragazzi corrispondenti alle descrizioni fornite dal rapinato, con tre bicilette identiche. Uno di essi, durante il controllo, tentava di disfarsi di un coltello serramanico di notevoli dimensioni, mentre un altro del terzetto risultava essere in possesso di una banconota ripiegata da 50 euro, tenuta in un pacchetto di sigarette: il provento della rapina.
I tre soggetti, tutti minorenni veneti, venivano quindi accompagnati in commissariato per gli ulteriori accertamenti.

I tre sonos tati  arrestati: 2  affidati all'Istituto per Minori di Treviso; il terzo riconsegnato a un genitore.  Il coltello e le tre biciclette, utilizzate per commettere il reato e con ogni probabilità di provenienza furtiva, venivano sequestrati.
Sono in corso gli accertamenti volti alla individuazione dei proprietari delle bici. Ultimo aggiornamento: 8 Luglio, 09:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA