Giro di squillo anche durante il lockdown, scoperta una casa del sesso

Martedì 26 Maggio 2020
MESTRE - Non si era fermato neppure durante il lockdown l'attività di una casa del sesso scoperta dai Carabinieri in centro a Mestre. L'attività era gestita da una coppia di cinesi, una donna di 35anni finita agli arresti e un 42enne. Attraverso una serie inserzioni venivano contattati i clienti ai quali venivano offerte prestazioni a prezzi variabili da 50 a 500 euro. Il giro d'affari era continuo, testimoniato dall'andirivieni di clienti nell'appartamento situato nel quartiere di via Piave a Mestre. Ultimo aggiornamento: 13:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci