Sapete quanto ha impiegato una lettera per arrivare dal Lido a Padova? 38 giorni...

Giovedì 29 Novembre 2018 di Lorenzo Mayer
Sapete quanto ha impiegato una lettera per arrivare dal Lido a Padova? 38 giorni...
5
LIDO DI VENEZIA - C'è chi ha ricevuto, via posta ordinaria, solo lunedì scorso una lettera spedita da Padova il 19 ottobre. 38 giorni di attesa. Chi aspetta il bancomat nuovo che la banca gli ha spedito già 15 giorni fa. Chi non ha potuto esercitare il suo diritto di voto all'estero perchè la scheda elettorale è arrivata in ritardo, e chi aspetta, da un mese, di ricevere a casa l'esito degli esami medici che dovevano arrivare a casa. Questa una veloce panoramica di alcuni tra i tanti disagi, segnalati in questi giorni, tra il Lido e Pellestrina per i ritardi nella consegna della posta tra il Lido e Pellestrina. Alfio Boscolo ha 82 anni e vive con la moglie, nella Strada del Forte a Malamocco. «Da venti giorni non riceviamo più nessun tipo di posta - racconta Boscolo - l'ultima bolletta è di settembre. E per non incorrere nelle sanzioni di mora abbiamo chiesto aiuto a nostra nipote che ha fatto i pagamenti tramite internet. Ma è inaccettabile. Noi non siamo abituati a internet, e specie per noi anziani, il servizio andrebbe valorizzato e non smantellato. Se fossimo da soli e non avessimo nessuno che ci potesse aiutare saremmo rimasti isolati, senza pagare le bollette».
IL BANCOMATA Pellestrina T.B. riferisce che in isola la posta non arriva da oltre venti giorni. «E non solo a me - puntualizza la signora - ma un po' a tutta l'isola. Mio figlio sta aspettando il bancomat, da oltre due settimane. Ho contattato Enel per avere informazioni sul pagamento delle mie utenze e mi hanno risposto che la bolletta è scaduta il 26 novembre. Ma io in isola devo ancora riceverla. Siamo un gruppo di donne che è pronto a fare un comitato per protestare contro questi disservizi». Paloma Morano Salado, sprinter lidense, ha comunicato sui social tutto il suo dispiacere e la grande amarezza per non aver potuto esercitare il suo diritto-dovere di voto in patria, in quanto la scheda elettorale le è arrivata fuori tempo massimo. Anche per la consegna di giornali e riviste c'è il caos. 
I GIORNALIUn medico in pensione, che abita alle Terre Perse, da venticinque giorni attende che le venga recapitato il numero della rivista Quattro Ruote, rivista a cui da anni è abbonato. Il Cuc del Lido l'ha presa con ironia, e dato che sabato, tra le varie iniziative natalizie al Lido, ci sarà quella della spedizione delle lettere a Babbo Natale ha pensato di chiedere a Babbo Natale il dono di normalizzare le consegne della posta. E l'augurio è quello che la posta di Babbo Natale possa funzionare meglio di quella ordinaria, altrimenti i bimbi non avranno certamente i loro regali sotto l'albero. Della questione si è interessato anche il consigliere comunale, delegato del sindaco alle isole, Alessandro Scarpa Marta, che, dopo l'intervento del presidente della municipalità Danny Carella e del prosindaco Paolo Romor ha chiesto che Poste Italiane risolvano urgentemente il problema.
Ultimo aggiornamento: 30 Novembre, 11:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci