Minacce e violenze, la compagna perde 30 chili per malnutrizione

Minacce e violenze, la compagna  perde 30 chili per malnutrizione
SAN MICHELE AL TAGLIAMENTO - Gli agenti del Commissariato di Polizia di Portogruaro (Venezia) hanno eseguito un'ordine di custodia cautelare in carcere nei confronti di un ventiquattrenne di residente a San Michele al Tagliamento, cittadino straniero, per i reati di maltrattamenti contro familiari e conviventi, aggravato perché sotto effetto di stupefacenti, minaccia aggravata e tentata estorsione.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Pordenone, hanno fatto emergere una situazione familiare caratterizzata da continui maltrattamenti del giovane contro una giovane ragazza di Portogruaro, sottoposta a violenza fisica, a continue minacce e mortificazioni psicologiche. Con le minacce e le violenza, la madre dell'arrestato era costretta a prelevare denaro presso il bancomat e a consegnarli al figlio. La ragazza, sottratta alla propria famiglia, era arrivata a perdere quasi 30 chilogrammi per la malnutrizione e non riusciva nemmeno a lavorare. Minacciati anche i familiari della ragazza, che avevano tentato di portarla via dal contesto familiare in cui viveva da circa due anni. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 16 Febbraio 2019, 11:00






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Minacce e violenze, la compagna perde 30 chili per malnutrizione
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2019-02-16 15:26:09
Eccone n'altra. Mah! Problemi di daltonismo??
2019-02-16 14:46:58
Ragazze, già i maschi nostrani sono quello che sono, spesso, ma perchè buttarsi via in questo modo???
2019-02-16 12:46:25
Ma quante italiote si mettono con afro-asiatici solo per poi prendere un fracco di botte ? Non mi fanno molta pietà. A meno che l'idiozia non faccia pietà.
2019-02-16 11:41:28
... chissà come mai tutte le risorse sono cittadini invece gli italiani al massimo indigeni.. comunque sia quella ragazza indigena che non ha ascoltato il nonno per seguire le sirene progressiste papaline kiengine deve ( se lo vuole ) piangere solo se stessa.. ripudiare il nonno ( radici ) porta si al fascino globalizzante ma pure alla cura dimagrante..
2019-02-16 11:10:04
Purtroppo alcune ragazze non capiscono che per certi stranieri sopratutto che provengono da certe aree del mondo, la donna e' considerata meno di una schiava. Purtroppo cio' viene negato dalla sinistra che continua a fare entrare tutti nella speranza che in futuro potranno votare visto che ormai la maggior parte degli italiani non li vota più'.