La prima di una band, il lungomare
delle Stelle intitolato ai Pooh

PER APPROFONDIRE: jesolo, lungomare, pooh
La prima volta di una band, il Lungomare ​delle Stelle intitolato ai Pooh
JESOLO - Ormai sono parte del Lungomare delle Stelle di Jesolo. Oggi la cerimonia di intitolazione del tratto di arenile noto come spiaggia di Nemo, quella accessibile a tutti,  gestito da JesolMare. E così  il trevigiano Red CanzianRoby Facchinetti, Dodi Battaglia, Stefano D’Orazio e Riccardo Fogli, i 5 componenti della band che si sono riuniti per un grande e lunghissimo tour e festeggiare così 50 anni di musica hanno inaugurato assieme al sindaco Valerio Zoggia quella che da oggi è diventata la “loro” spiaggia.
 
 


«E’ la prima volta che Jesolo dedica ad un’intera band e non ad una singola persona un tratto del suo lungomare – ha esordito il primo cittadino – Un riconoscimento più che meritato e che ha scatenato in città una grandissima attesa. Una festa per i fans e per i nostri ospiti. I Pooh sono un’eccellenza della musica italiana: 5 decenni di carriera, di successi e di grandi canzoni che hanno fatto ballare, sognare e innamorare intere generazioni e Jesolo ha scelto di intitolare a loro un tratto del “Lungomare delle Stelle” come idea ampiamente condivisa dalla comunità: un doveroso omaggio a questa mitica band».

«Siamo onorati ed emozionati – ha detto Roberto Facchinetti - Grazi alla città tutta, quella che avete fatto è una cosa bellissima. Il fatto poi che questa dedica rimarrà per sempre anche dopo di noi è un fatto che ci commuove. Grazie per l’accoglienza straordinaria. Il pubblico è arrivato da tutta Italia per essere qui a Jesolo e questo ci fa capire l’importanza di un riconoscimento come questo». 

Nota ancor più "romantica": proprio qui che Red Canzian veniva in vacanza qui, tant'è che è stato proprio lui ad esprimere il desiderio di vedersi riconosciuto questo tratto che gli ricorda l'infanzia e vacanze a Jesolo.  « Io sono felice di quello che Jesolo ha dedicato ai Pooh – ha detto il musicista trevigiano -. E’ un'altra delle tante ciliegine che stiamo mettendo sulla grande torta per festeggiare questo 50esimo anniversario: venivo qui al mare da bambino con papà. Su questa spiaggia mio padre mi ha visto suonare la chitarra comprata con le 5mila lire. Porterò figli e nipoti a vederlo e gli dirò: vedete qui io ho imparato a suonare e ascoltavo la musica di Elvis dai jukebox. Adesso porta il nome del gruppo con il quale ho suonato per 50 anni».

«Essere qui mi ricorda gli inizi della carriera quando ancora non ero un Pooh e suonavo nelle disco del lungomare –a ha rivelato Stefano D’Orazio -. C’è un ricordo che mi torna in mento quando sento questa parola, Jesolo, l’immagine del periodo che mi ha fatto crescere, le discoteche i primi concerti». «Al mio paese in Toscana si vocifera di dedicarmi una piccola viuzza che porta al cimitero – ha concluso Riccardo Fogli – Credo che un Lungomare come quello di Jesolo sia davvero la mia rivincita verso il mio paese d’origine».


Questa sera la sfilata per via Bafile a bordo delle auto d'epoca e alle 21.30 il bagno di folla e la cerimonia di scopertura e di calco delle mani in piazza Aurora.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 31 Agosto 2016, 19:50






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La prima di una band, il lungomare
delle Stelle intitolato ai Pooh
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti