Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Il poliziotto buono Fabrizio Berton stroncato a 53 anni da una leucemia fulminante

Lunedì 15 Agosto 2022 di Redazione Web
Fabrizio Berton
1

MIRANO (Venezia) - Aveva compiuto 53 anni lo scorso luglio. Da alcuni mesi gli era stata diagnosticata una leucemia fulminante che purtroppo non gli ha lasciato scampo. La questura di Venezia piange la morte di Fabrizio Berton, che viveva con la compagna Laura, a Ballò di Mirano. Era in servizio a Santa Chiara come autista e motoscafista alle dipendenze dirette del questore, ruolo che ricopriva da tantissimo tempo, guadagnandosi la stima e l'affetto dei questori che sono susseguiti in laguna, compreso l'attuale, il questore Maurizio Masciopinto.

Berton lascia anche la madre e la sorella con il cognato, ma soprattutto, la grande famiglia della polizia, della quale era parte integrante e anima generosa. Un poliziotto buono Berton, con e senza la divisa. Aiutare il prossimo per lui era una missione di vita e una passione che praticava con un tale entusiasmo da contagiare colleghe e colleghi, appartenenti ad altre forze dell'ordine e semplici cittadini e cittadine.

VOLONTARIATO

Berton era conosciuto in tutta Italia come presidente dell'associazione di volontariato Un cuore da cavaliere, con sede fino a poco tempo fa a Rosolina (Ro), che egli stesso ha contribuito a fondare realizzando un desiderio del padre e che è attiva su più fronti, in particolare quello del sostegno alle famiglie che si trovano ad affrontare le problematiche legate all'autismo. Non si contano le iniziative messe in piedi da Berton, sempre in prima linea là dove c'era bisogno di concretezza. È stato tra i primi ad arrivare a Rocca Pietore piegata dalla tempesta Vaia e ad Amatrice ferita dal terremoto. Per non parlare delle raccolte fondi da destinare alle realtà associative di tutte le regioni. Come se non bastasse Berton era parte attiva anche nella Protezione Civile. Per questo suo impegno nel sociale, continuato anche nei primi mesi della pandemia da Covid, nel 2020 ricevette dal presidente Mattarella l'onorificenza di Cavaliere della Repubblica. I funerali non sono stati ancora fissati.

 

Ultimo aggiornamento: 17 Agosto, 09:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci