Primi daspo urbani a Venezia: colpiti tre scatolettisti stranieri, multa da 450 euro

Primi daspo urbani a Venezia: colpiti tre scatolettisti stranieri, multa da 450 euro
VENEZIA - Scattano i primi daspo urbani a Venezia e a finire nei guai, sulla base del nuovo regolamento di polizia e sicurezza, sono tre 'scatolettisti': questo pomeriggio gli agenti del Nucleo Sicurezza urbana della Polizia locale hanno notificato a tre persone, due delle quali di nazionalità slovacca e una macedone, i primi ordini di allontanamento. Si tratta del cosiddetto «daspo urbano», che può scattare per chi disturba la quiete pubblica o si rende protagonista di reati come lo spaccio o, come in questo caso, truffa i passanti con il gioco delle 'tre scatolette'.

I tre sono stati sorpresi in flagrante mentre si trovavano sul ponte degli Scalzi, a due passi dalla stazione ferroviaria. Oltre all'ordine di allontanamento dal centro storico lagunare, sono stati raggiunti anche da una sanzione totale di 450 euro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 19 Giugno 2019, 21:18






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Primi daspo urbani a Venezia: colpiti tre scatolettisti stranieri, multa da 450 euro
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 33 commenti presenti
2019-06-21 06:26:18
bravi, multe da 450 euri e messe a bilancio comunale, e visto che loro non le pagheranno maii, quelle multe a bilancio saranno un ammanco per il comune, che sarà costretto ad alzare le tasse ai suoi cittadini per far quadrare il bilancio. se ho sbagliato qualche cosa correggetemi, non ho studiato ai piani alti, ma so che in questo funziona così!
2019-06-21 11:03:20
ce lo chiede l'Europa ....
2019-06-20 17:17:27
Purtroppo si hanno poche armi in mano con reati del genere ,che difatti reato non sono,in quanto ,sembra impssibile ma è vero,bisogna dimostrarlo e,mi spiegava un polizziotto,non è così sempliceadesso hanno un foglio di via e se ripresi a venezia commetteranno un reato.ci vorrebbero dei artelli in più lingue che informassero i turisti anche se avevo 13 anni,ora ne ho 65,mio zio mi portò a porta palazzo a torino dove gruppi di napletani facevano il gioco delle 3 carte e anche della pallina e mi spiegò come ibrogliavano ora voglio dire ma 52 anni dopo c'è ancora gente che ci casca???
2019-06-20 18:48:33
Caro giudecca, la mia prima conoscenza con il gioco della tre carte, (simile alle tre scatolette) risale alla mia prima andata a Roma nel 1962 e ricordo vicino alL'AMBRA JOVINELLI. credo che le nostre forze dell'ordine e il sindaco di Venezia sappiano come fare per eliminare questa feccia, ho scritto fecci a e allora i moderatori me la casseranno, ciao giudecca.
2019-06-20 14:54:47
Anche gli "sprovveduti"clienti andrebbero daspati..se vengono a Venezia come a una Corte dei Miracoli..di nani, ballerine , giocolieri, piccioni da abboffare...e magari non si accorgono del resto delle bellezze della citta'..