Brutale pestaggio in pieno giorno davanti a pedoni e automobilisti

PER APPROFONDIRE: aggressione, mestre, pestaggio
Pestaggio in pieno giorno davanti  a pedoni e automobilisti a Mestre

di Lucia Ravbar

MESTRE - Prima gli insulti poi una selvaggia aggressione, davanti a decine di persone impaurite. In due botte e calci, specie in faccia, alla vittima, fino a farla cadere a terra tramortita e insanguinata (anche a Trieste si è verificato ieri un episodio simile e agghiaggiante: LEGGI). Martedì, intorno alle 20, in via Piave, vicino alla fontana di Aricò, a Mestre, si sono incontrati tre nordafricani. I tre dovevano probabilmente discutere di qualche conto in sospeso, poiché si sono subito riscaldati e in due hanno assalito il terzo. Era orario di passaggio: alla scena hanno assistito gli automobilisti che in quel momento erano fermi al semaforo, che hanno iniziato a suonare il clacson per far cessare la zuffa, e numerosi pedoni. Ma non c'era niente da fare.Pare abbiano usato anche un bastone. La vittima, con il viso tumefatto e pieno di sangue, cercava disperatamente di difendersi. Ad un certo punto è crollata a terra. I due aggressori, prima di allontanarsi, gli hanno dato ancora dei calci e gli hanno scaraventato contro un telefonino. L'immigrato è stato soccorso da alcuni passanti, che lo hanno fatto sedere vicino alla fontana; non riusciva nemmeno a parlare...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 23 Febbraio 2017, 08:41






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Brutale pestaggio in pieno giorno davanti a pedoni e automobilisti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 55 commenti presenti
2017-02-24 13:25:49
Ringrazio,di vivo cuore , i censori! Che ritengo sapere l opinione !! W la democrazia e la libertà di pensiero. Dei rossi!!!
2017-02-24 07:57:29
Non mi è sfuggito. Gli italiani andavano a lavorare e a delinquere nelle nazioni serie. Chi lavorava veniva premiato, chi faceva il delinquente veniva punito. Non è colpa dello straniero se l'Italia è una repubblica delle banane e gli italiani sono deboli e falsi.
2017-02-24 07:30:07
Il problema qual è ? Sono consuetudini che fanno parte della loro cultura. Tra loro non vi è reato! E dopo qualcuno insiste nel chiamarle le nostre nuove risorse senza le quali l,Italia affossa!! Certamente non mi fanno pena!
2017-02-23 21:57:29
elise francia, sei divertentissima, oltre che alla frutta con i tuoi patetici e rancorosi commenti!!! adesso sono questi stranieri ad aver appreso dai veneti la violenza... ah, ah, ah... che poveretta sei e fai di tutto per farti capire... devi avere un fegato grosso come una mongolfiera dalla rabbia che hai contro i veneti, mi sa ti sei tolta qualche anno di vita da sola... ovviamente non dici mai come vanno le cose dalle tue parti vero? ah già in francia ( se davvero ci vivi ma chissà..)non accade mai un fatto di violenza, non ci sono attentati, tutti si vogliono un gran bene... buona permanenza nelle banlieule, cara la mia immigrata ( per i francesi sei pur sempre una straniera, o sbaglio???)... ah, boh, bè, ciao ciao.. ps: mi raccomando non smettere con i tuoi penosi commenti, sono spassosissimi!!!!! ciaaaoooooo
2017-02-23 20:34:03
All'inizio ,forse,eravamo tutti eguali...poi intervenne la selezione naturale accompagnata piu'tardi dalla selezione intraspecie.