Paura a Venezia: scontro fra battelli Actv, sfondati i finestrini, ferita una turista

Venerdì 29 Aprile 2022 di Redazione Web
Battelli Actv al Ponte delle Guglie
1

VENEZIA - Momenti di paura questo pomeriggio, 29 aprile, a Venezia, nel rio di Cannaregio, dove due vaporetti dell'Actv si sono scontrati, in una fase di manovra, forse per evitare altre imbarcazioni. Una ragazza veneziana di 24 anni è rimasta leggermente ferita. L'incidente è avvenuto nei pressi del Ponte delle Guglie, non distante dal pontile della fermata omonima delle linee Actv. Ad entrare in collisione sono stati un battello della linea 3, che proveniva da Murano, ed uno della 5.2 che arrivava in senso opposto, da Piazzale Roma. Fortunatamente la fascia oraria, poco prima delle 16, è una di quelle in cui i mezzi di navigazione non sono ancora intasati di turisti e residenti, anche se in questi giorni Venezia è apparsa già in over-booking di vacanzieri, e i problemi del trasporto pubblico sono tornati al centro del dibattito cittadino.

La ricostruzione dell'incidente è al vaglio della Polizia Municipale, che ora dovrà ascoltare le versione dei due piloti, e passare al vaglio le immagini delle telecamere di sicurezza. I vigili urbani sono intervenuti prontamente sul posto, assieme al personale dell'azienda di trasporti. Da una prima ricostruzione, uno dei vaporetti è andato a schiantarsi con la prua contro un lato dell'altro mezzo, sfondando due finestroni, che finiti in mille schegge si sono proiettati all'interno della cabina passeggeri, dove c'erano anche dei bambini.

A bordo è stato il panico, ma fortunatamente nessun altro, oltre alla ragazza, ha riportato conseguenze, così come i due piloti. La giovane veneziana è stata colpita alla testa di diversi pezzi di vetro, ma per fortuna ha riportato solo graffi e ferite leggere. Sul posto è stata fatta arrivare una idro ambulanza del 118. Ma la 24enne, costatato che le ferite erano superficiali, ha preferito non salire a bordo del mezzo sanitario, ed ha rifiutato il ricovero in pronto soccorso. Per arrivare alla dinamica dello scontro, bisognerà avere un 'disegno' ben chiaro delle altre imbarcazioni presenti nello specchio del canale. Rio di Cannaregio, che si stacca dal Canal Grande con una secca curva all'altezza di Palazzo Labia, era in quel momento molto trafficato.

Ultimo aggiornamento: 1 Maggio, 21:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci