«E' un giullare d'altri tempi», assolto Pasquale, il senzatetto di Piazzale Roma

Martedì 17 Luglio 2018
«E' un giullare d'altri tempi», assolto Pasquale, il senzatetto di Piazzale Roma
15

VENEZIA - Pasquale Aita, il senzatetto che vive a piazzale Roma, è stato assolto dall'accusa di resistenza a pubblico ufficiale, peché il fatto non sussiste. La sentenza è stata pronunciata stamani dal giudice Stefano Manduzio, a conclusione del processo per direttissima con rito abbreviato, accogliendo la richiesta del difensore avvocato Francesco Franchini.

Pasquale era accusato di essersi disteso sui binari del tram per protestare contro chi gli aveva sgomberato il giaciglio dove dorme da oltre un anno, di fronte all'ingresso del garage comunale, e di aver resistito ai carabinieri che cercavano di convincerlo a spostarsi e che, successivamente, sono stati costretti a portarlo via con la forza. Il senza tetto è accusato anche di oltraggio a pubblico ufficiale, violazione del foglio di via e detenzione di arma, in relazione ad alcuni coltelli da cucina che gli sono stati sequestrati: per queste imputazioni sarà processato con rito ordinario.

Pasquale Aita è ormai consciuto da tutti in piazzale Roma per i suoi comizi al megafono che suscitano simpatia e strappano sorrisi. Qualche mese fa rovesciò una bottiglia di acqua addosso ad un consigliere comunale. "Dice cose che tutti pensano e non hanno il coraggio di dire", lo ha difeso ieri l'avvocato Franchini, paragonandolo al giullare di corte d'altri tempi. Le motivazioni della sentenza saranno depositate nelle prossime settimane.
 

Ultimo aggiornamento: 18 Luglio, 12:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA