Lunedì 16 Settembre 2019, 10:08

Disegni di Pacciani in mostra, alt dell'ospedale di Firenze

Disegni di Pacciani in mostra, alt dell'ospedale di Firenze

di Raffaella Ianuale

VENEZIA - Il gallerista che desidera devolvere il ricavato della vendita delle opere di Pietro Pacciani all'ospedale per bambini Meyer di Firenze. Il Meyer che dice di non saperne nulla e che queste donazioni vanno preventivamente concordate. Vittorio Sgarbi che parla di «mostra del contrappasso», ricordando che Pacciani fu accusato di essere un assassino sulla base di un disegno sadomaso che poi è risultato non suo.

IL FATTO Pacciani, i disegni del mostro di Firenze in mostra a Venezia: le copie in vendita per beneficenza
 
 

Pietro Pacciani, che ha vissuto gli ultimi anni con addosso l'etichetta di mostro di Firenze, fa discutere anche a più di vent'anni dalla sua morte avvenuta nel 1998. È bastato che la galleria veneziana Venice Faktory annunciasse la mostra di sue opere One Solo Show attraverso le pagine del Gazzettino perché si creasse lo scompiglio.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Disegni di Pacciani in mostra, alt dell'ospedale di Firenze
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2019-09-17 08:24:57
Perche' dare spazio a chi ha ammazzato?
2019-09-16 16:57:00
Come al solito il sign.sgarbi non dice cose non vere ma omette dei particolari che nonsono un moscrino nell'occhio dimentica che in una tranche del processo 2 testimoni dissero che erano il lotti e il pacciani quelli che ammazzavano le persone ,uno in particolare, che si pres se non erro 17 anni,disse che lo costrinsero con le minacce ad assistere a un omicidio quindi il pacciani stava aspettando un altro processo poi non si spigano l'album da disegno,che in italia non si vendeva e i colori che il paccani aveva in casa ed erano di 2 poveri ragazzi tedeschi ècome quando dice che andreotti è stato assolto facendo finta di non sapere che nel dispositivo della sentenza la corteritiene provata una collaborazione lunga e continuativa con elemnti facenti parte di cosa nostra ma essendo terminata nel 1980(sarà vero?) non era piùcondannabile per soprvvenuta prescrizione quindi PROF.sgarbi prescritto non assolto e avevano ragione i giudici
2019-09-16 15:42:02
Che non siano come gli acquerelli di Hitler..diventati di qualche interesse collezionistico( alcuni hanno rimpianto che non avesse continuato in quella attivita' , altri ne fanno reliquie degne di culto) solo DOPO.
2019-09-16 15:09:02
....altro che ligabue....un maestro del naif.....!...in piu' ..innocente come cristo in croce,come amava direi lui....!
2019-09-16 13:49:45
Chi scommette con me che la propone a Jesolo e gli dicono di si'?