Altra ondata di maltempo: allerta rossa per vento forte e picco di acqua alta a 160 cm

Altra ondata di maltempo: scatta
l'allerta rossa per il vento forte
Picco di marea: 160 cm alle 11.20

di Redazione Online

VENEZIA - Nuova forte ondata di maltempo in questo week-end, col rischio di precipitazioni intense al Nord e neve abbondante su Alpi e Prealpi. Il vento soffierà ancora una volta intenso su gran parte dei nostri mari: in particolare torna purtroppo  forte lo Scirocco sull'Alto Adriatico.

Scatta l'allerta rossa per venerdì 15 in alcuni settori del Veneto e arancione in Alto Adige, parte del Friuli Venezia Giulia e gran parte dei territori di Veneto, Liguria e Toscana. È il nuovo bollettino della Protezione Civile. Allerta gialla invece sul Centro Italia, gran parte dell’Emilia-Romagna, della Lombardia e sui settori rimanenti di Veneto Friuli Venezia Giulia, Toscana e Liguria.

ACQUA ALTA Il Centro previsioni e segnalazioni maree della Protezione civile di Venezia prevede per un massimo di 160 centimetri alle ore 11.20 del mattino, preceduto da una punta molto più contenuta di 105 centimetri, nella notte. Il valore comporta un allagamento della superficie cittadina pari a circa il 70% del suolo calpestabile. Il Centro europeo per le previsioni a medio termine segnala il probabile arrivo di una nuova perturbazione dai quadranti orientali, che potrà causare Scirocco lungo tutto il bacino dell'Adriatico. Il vento si intensificherà nell’arco della notte e potrà far registrare venerdì, nel momento della massima astronomica, velocità massime tra 21 e 43 chilometri all’ora sotto costa e tra 43 e 64 all’ora nell’alto e medio Adriatico.


Gli esperti di Meteo Expert spiegano che «è una nuova perturbazione (la numero 6 di novembre)».  Poi per sabato piogge e temporali anche di forte intensità nelle regioni centrali, in particolare sul versante tirrenico. A fine giornata si sposteranno in Emilia Romagna e al Nord-Est, con rischio di temporali in Friuli Venezia Giulia. Neve sulle Alpi intorno a 1.000-1200 metri, ma anche a quote inferiori su quelle occidentali al mattino.
VICENZA «Stiamo monitorando la situazione meteoa dei prossimi giorni - dichiara il sindaco Francesco Rucco a seguito delle previste piogge dal come indicato dal Centro funzionale decentrato della Regione Veneto -. Dopo la calamità che ha colpito Venezia nulla può essere lasciato al caso, pertanto nel tardo pomeriggio ho convocato i soggetti della protezione civile per fare il punto sull'organizzazione. Invito pertanto i cittadini a seguire le informazioni che verranno veicolate tramite il sito e i canali social del Comune. Chiedo anche la collaborazione della dei media indispensabili per poter mantenere vivo il contatto con i cittadini". Aim Ambiente, in questi giorni di consistenti precipitazioni piovose, dovendo comunque garantire la regolare erogazione del servizio di raccolta rifiuti, ha riservato particolare attenzione all’attività di spazzamento strade e di pulizia delle griglie di superficie delle caditoie, al fine di limitare la creazione di pozzanghere e ridurre eventuali disagi per pedoni e veicoli. A questo proposito si invita la cittadinanza a verificare lo stato delle caditoie davanti alla propria abitazione e se possibile a liberarle nel caso fossero ostruite da fogliame, nello spirito di collaborazione. Se fosse necessario chiedere un intervento di tecnici per liberare caditoie, contattare Viacqua. Inoltre Aim Amcps nelle prossime ore preparerà, nei propri magazzini, i sacchi di sabbia nei magazzini, pronti per essere distribuiti nelle vie individuate in caso di necessità. Si invita chi non lo avesse ancora fatto a iscriversi al servizio “Sms di allarme”. Per registrarsi è necessario mandare un messaggio sms con il proprio nome, cognome e indirizzo al numero 3927338475. In caso di emergenza gli iscritti al servizio riceveranno informazioni sull'evoluzione della situazione.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 14 Novembre 2019, 19:41






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Altra ondata di maltempo: allerta rossa per vento forte e picco di acqua alta a 160 cm
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-11-15 07:10:38
Speriamo sia la verità,non sanno che giocano con la vita di migliaia di cittadini che hanno già perso tutto.
2019-11-14 21:08:39
pare che galan sentendosi in parte responsabile di questa immane tragedia si sia offerto per andare a prendere i 20 milioni stanziati per l'emergenza e subito dopo svuoterà la laguna con un secchio.