Tegola sul Venezia, Okereke fuori tre settimane: con la Juve non ci sarà

Mercoledì 8 Dicembre 2021 di Marco De Lazzari
Okereke

VENEZIA - Gli otto gol incassati in 180', la metà dei quali dopo averne sciaguratamente sperperati tre di vantaggio contro il Verona, sarebbero stati più che sufficienti a parlare di un Venezia da ricostruire completamente nel morale. Invece per Paolo Zanetti e i suoi ragazzi si prospetta un finale di girone di andata ancora più duro, dopo l'ennesima tegola stagionale dell'infortunio che terrà ai box David Okereke per almeno tre settimane.
Lesione del bicipite femorale prossimale della coscia sinistra il verdetto degli esami clinici effettuati nel tardo pomeriggio di lunedì, un guaio che in sostanza costringe il nigeriano a chiudere anzitempo il suo 2021. Essendo l'ultimo match del girone di andata in agenda mercoledì 22 dicembre al Penzo contro la Lazio (ore 18), Okereke di fatto deve puntare al recupero per la prima giornata di ritorno che chiamerà il Venezia alla vitale trasferta sul campo della Salernitana, fanalino di coda ma corsara il 26 ottobre scorso in laguna.


GROSSO GUAIO

Fra tre giorni, sabato 11, in casa contro la Juventus (ore 18), martedì prossimo del dentro-fuori di Coppa Italia con la Ternana, a Genoa per lo scontro diretto con i pari classifica della Sampdoria e infine contro la già citata Lazio. In questo poker di incontri cruciali mister Zanetti non potrà dunque schierare il suo attaccante più prolifico. Perché Okereke ha sì segnato come Aramu quattro delle 15 reti che, dopo 16 giornate, fanno del Venezia la seconda compagine più sterile della Serie A, ma a differenza del compagno tutte su azione aggiungendo anche un assist. Alla luce di questo guaio il peso del reparto offensivo peserà ancor più sul francese Thomas Henry, in crescita e reduce dal suo secondo sigillo italiano, il primo al Penzo purtroppo vanificato con la sua seconda autorete dopo quella nel ko di Reggio Emilia per mano del Sassuolo. Di conseguenza osservato speciale sarà il norvegese Johnsen, nel complesso positivo e capace di fornire segnali di risveglio contro il Verona (vedi l'assist per il momentaneo 2-0 di Crnigoj) pur essendo entrato a freddo al 7' del primo tempo al posto di Okereke.
Al contempo fondamentale che Aramu torni ad essere più nel vivo di un gioco destinato a trovare nuovi riferimenti ed equilibri senza l'ex Bruges: finalmente più spazio potrebbe intravederlo un Forte ad oggi utilizzato salturiamente e col contagocce, potenzialmente pure l'islandese Sigurdsson finora oggetto misterioso peraltro in infermeria e da verificare a partire dall'odierna doppia seduta al Taliercio. Il tutto senza scordare Kiyine, a volte alzato anche nel tridente ma ancora a secco e poco concreto con Johnsen.


ATTESA

Ieri, nel primo dei due giorni di prelazione, circa 1.300 dei 2.121 vecchi abbonati hanno acquistato il biglietto per Venezia-Juventus (a dirigere sarà l'arbitro Valeri di Roma 2). Subito esauriti anche i 751 posti della curva nord-ospiti, quindi in serata le presenze sfioravano già quota 6.400. La vendita libera scatterà domani, aperta a tutti senza limitazioni geografiche di residenza da parte dell'Osservatorio, quindi il tutto esaurito a 8.300 posti è ovviamente scontato. Tornando agli aspetti tecnici, Zanetti contro i bianconeri di Max Allegri stasera impegnati in Champions League a Torino contro gli svedesi del Malmoe deve individuare il nuovo partner di Caldara al centro della difesa dove mancherà per squalifica capitan Ceccaroni (per giunta alle prese con un trauma contusivo alla coscia): le opzioni vanno da Svoboda (male col Verona) ad Ampadu (che ha scontato il turno di stop) fino a Modolo (assente influenzato nel derby). In casa juventina oltre a Chiesa e Danilo mancherà Kulusevski sempre per infortunio, da verificare Kean (caviglia) mentre De Sciglio ha recuperato.
Prezzi bassi per Venezia-Ternana di Coppa Italia, che si giocherà martedì 14 dicembre (ore 15, in diretta tivù su Italia 1): tribuna coperta 10 euro in tutti i settori, distinti e curve a 5 euro, pitch view 50 euro, senza scordare che la gara è compresa nel pacchetto per i 4.300 possessori di mini-abbonamento.

 

Ultimo aggiornamento: 09:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA