Nuovo telelaser, mette le auto nel "mirino" a un chilometro di distanza

Sabato 15 Maggio 2021 di Mauro De Lazzari
Nuovo telelaser, mette le auto nel "mirino" a un chilometro di distanza
12

MARCON - Attenzione, perché a Marcon le multe per eccesso di velocità potrebbero, d'ora in avanti, fioccare in maniera copiosa. A disposizione degli agenti della Polizia locale ci sarà presto un dispositivo che riuscirà a rilevare le infrazione per il superamento della velocità da una distanza di 1.200 metri. Un'apparecchiatura che andrà ad aggiungersi ai sistemi in funzione, come i tanto temuti velobox (leggasi colonnine arancioni) disseminati lungo le vie cittadine, che molti automobilisti hanno, però, da tempo ben capito come eludere e il sistema Autovelox 105/Se, che prevede il dislocamento della strumentazione in due differenti postazioni l'una distante dall'altra, e per il cui impiego è necessaria la compresenza minima di tre operatori. Con l'aggiunta di questa nuova strumentazione (Telelaser Trucam hd), che si avvale di un dispositivo video/fotografico con autofocus dotato di lampeggiatore per fotografie notturne e di filtro infrarosso per l'eliminazione della luce visibile, i vigili municipali potranno avvalersi, d'ora in poi, di una tecnologia molto più avanzata e più adatta alle esigenze. L'apparecchiatura, che potrà funzionare anche in autocattura, quindi senza l'intervento manuale dell'operatore, darà la possibilità di rilevare la velocità di un veicolo alla distanza di oltre un chilometro, seguendolo con un filmato ad alta definizione. Lo strumento ha la capacità di memorizzare fino a 10mila filmati con fotogrammi ad alta risoluzione, su cui vengono impressi 18 dati identificativi dell'accertamento, compreso il posizionamento Gps della postazione. Il dispositivo, di brevetto e fabbricazione dell'americana Lasertechnology, verrà a costare all'amministrazione comunale 25mila euro, una spesa che s'immagina possa essere presto ammortizzata dalle casse comunali, visto che l'automobilista che non avrà l'accortezza di alzare per tempo il piede dall'acceleratore non riuscirà ad evitare di dover mettere mano al portafoglio. «C'è la necessità di dotare il Comando della Polizia locale di un ulteriore strumento di controllo della velocità che sia di facile e rapida installazione per agevolare la contestazione immediata delle violazioni si legge nella determina comunale che autorizza l'operazione e per il cui utilizzo basti la presenza di due operatori in modo da consentire una più efficace programmazione dei servizi e di una più capillare presenza di agenti sul territorio». «Ben venga questa nuova strumentazione aggiunge il sindaco Matteo Romanello che darà modo alla nostra polizia di identificare quei furbetti, e non sono pochi, che spesso scambiano le vie cittadine per dei circuiti di gara».
 

Ultimo aggiornamento: 22:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA