Roulette russa sulla strada: 11enni
sdraiati a terra in attesa dell'auto

Roulette russa sulla strada: 11enni  ​sdraiati a terra in attesa dell'auto

di Davide Tamiello

MESTRE - Una roulette russa sulla strada. Nella versione urbana della giostra fatale il tamburo è la strada, i proiettili sono le auto, e i giocatori non sono ex soldati reduci del Vietnam ma ragazzini delle scuole medie. Un gruppetto di studenti tra gli 11 e i 13 anni che, venerdì pomeriggio, all'uscita dalla scuola Ungaretti di Spinea, ha scelto via Rossignago, a due passi dal loro istituto, per sfidarsi a questo folle gioco. Cinque ragazzini, la cartella sulle spalle e lo smartphone tra le mani per riprendere le imprese dei compagni, si sono posizionati alla fine di una curva, costringendo le auto a frenare all'improvviso per non investirli.   turno, uno alla volta, perpendicolari alla carreggiata. A dare gli ordini, il più grande della combriccola, leader indiscusso del gruppetto, unico legittimato dal branco a decidere tempi e modi della sfida. E guai a tradire le sue indicazioni. «Ti avevo detto che dovevi aspettare, ti sei alzato troppo presto!», ha urlato a uno dei ragazzini che, spaventato dall'arrivo di uno scooter, è scattato in piedi macchiando l'impresa...
(ha collaborato Gabriele Pipia)


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 29 Maggio 2017, 08:23






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Roulette russa sulla strada: 11enni
sdraiati a terra in attesa dell'auto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 29 commenti presenti
2017-05-29 23:36:55
mi piace il commento di martinaveritas, siincolpano i genitori di tutto e di non aver educato i figli, invece è come dice lei, noi genitori facciamo le corse a destra e sinistra per garantire e dare ai nostri figli, le possibilità che si meritano e l'educazione adeguata, ma oggi più di un tempo dove finisce il nostro tempo per educarli ( ridotto a poco perchè oggi si lavora e fatica in due per tirare avanti) comincia quello che possono apprendere dal gruppo, e dai media...e nel gruppo basta una mela marcia per far marcire le altre....al di là di tutto l 'impegno che ci mettiamo come genitori.
2017-05-29 16:51:38
Cellulari alla mano o cellulari in mano? La lingua italiana dice: ahi...
2017-05-29 16:11:28
Che problema c'e' ?? .. fuori dalle strisce pagano pure i danni all'auto (cfr. Cassazione 19 giugno 2015, n. 12721)
2017-05-29 15:41:38
"... la cartella sulle spalle e lo smartphone tra le mani..", anche se toglieste loro la tecnologia rimarrebbero sempre deficienti, talvolta essa è la cartina di tornasole, bob si confonda la causa e l'effetto.
2017-05-29 15:41:30
Sono figli di sinistrati... i loro papa' hanno distrutto le scuole e questi sono i risultati.