A Noale e Portogruaro riaprono le discoteche "vintage": i locali che hanno fatto ballare intere generazioni

Mercoledì 7 Dicembre 2022 di Marco Corazza, Luigi Bortolato
A Noale e Portogruaro riaprono le discoteche "vintage": 50 anni di storia che hanno fatto ballare intere generazioni

Tra Portogruaro e Noale le discoteche storiche della provincia tornano a dire la loro, tra balli e musica, con appuntamenti di rilievo.

Da “Luna72“ a “Tnt“: 50 anni di storia della discoteca di Lugugnana di Portogruaro che ha fatto ballare intere generazioni. “Facciamo 50“ dice la famiglia Anzolin, capitanata dalla signora Maria Silvana che dopo la morte del marito e patron del locale, Benito, ha preso la guida della storica discoteca. «Non vedevamo l‘ora di festeggiare - racconta la signora Maria Silvana - Abbiamo fatto divertire migliaia di persone negli anni e vogliamo continuare a farlo con la caratteristica che ci contraddistingue: regalando emozioni e spettacolo». Da qui l‘idea di rifar vivere il “Luna 72“, il locale lanciato in quell‘anno dal patron Benito. «Di ritorno da alcuni anni in Svizzera dove era capocantiere, Benito Anzolin, il nostro titolare da sempre - raccontano i figli - acquista il terreno in via Marina 2 per edificare delle villette. E‘ dopo una visita a un locale da ballo dei tempi, insieme al suo geometra e amico Adelmo Siviero, che papà decide di costruire una discoteca a Lugugnana. Viene edificata la sala “tonda” e viene inaugurata il 18 Dicembre 1971, da quì il nome iniziale di Luna ‘72».

La sera dell’inaugurazione a causa di un disguido con l’E nel, o del bruttissimo tempo, ancora ad oggi non è chiaro, viene a mancare l’energia elettrica. La serata si fa lo stesso, la parte musicale è affidata ad un musicista con la fisarmonica e si balla a lume di candela. Dall‘allora liscio si passa poi alla musica dance. Due delle innovazioni che la coppia Marzio Dance-Max Ferri con il supporto degli Anzolin portano dalle loro precedenti esperienze toscane sono la trasmissione televisiva e il giornalino tra il 1989 e il 1993. La trasmissione riprendeva un format già consolidato che Marzio aveva già sperimentato. In 30 minuti erano condensate le ultime uscite discografiche, un’intervista a un addetto ai lavori del mondo della notte, una rubrica dove venivano dati i prossimi appuntamenti e parte più importante, l’ospite dance del momento. Nel 1990 viene messo in piedi anche il giornalino, “Tnt dance movement”, direttore editoriale Gianluca Tenti, un altro dei toscani trapiantati in Veneto: tiratura 20.000 copie. Classifiche, foto, interviste, informazioni riguardanti la discoteca è il completamento. «Le nostre iniziative diventano esempio anche per gli altri locali e iniziano a nascere copie e doppioni di trasmissioni e giornali - ribadiscono i fratelli Anzolin - A posteriori, queste due idee, oltre a far conoscere il locale in tutta Italia, fanno raddoppiare le presenze al club in pochi mesi». Il Tnt inizia a diventare locale di riferimento per il Nord-Est Italia. Per il 16 e il 17 dicembre sono stati programmati due grandi appuntamenti per festeggiare i 50 anni di storia. La prima delle due serate, venerdì 16, è dedicata ai primi periodi del locale, appunto “Luna ‘72“. Ospite ora, come allora, ci sarà Orietta Berti. La serata è aperta a tutti e per gli over 30 l‘ingresso sarà gratuito. La seconda delle due serate è dedicata alla storia del locale dall‘anno ‘87 ad oggi, quando il locale cambia nome è diventa prima Tnt e poi nel ‘93 TNTKamasutra. Per l‘occasione c‘è già una lunga lista di ospiti che si allunga di giorno in giorno, con tutta l‘animazione delle divine creature. Buon compleanno Luna72 -Tnt.

NOALE

Dopo anni di chiusura e quelli del Covid riapre in grande spolvero la discoteca Night and Day che si trova a Noale dopo la stazione ferroviaria in via De Pol 1. «Oggi - come sottolinea uno degli organizzatori Enrico Codato - vuole essere il ritorno al passato ossia il ritorno agli anni in cui il “Night and Day” ha fatto la storia della musica nel campo delle discoteche nel Veneto». Torna, infatti, tutta la musica degli anni 70’,80’,90’,00’, per ricordare tutta la musica dance con 3 sale e ben 12 dj del calibro di Ozemberger, Fuxy e Agostino Chiarre per la musica commerciale-house, Marco Bellini, Marco Cordi, Frankie Dee, Alberto Noto e Miky Vox per la musica techno-elettronica, mentre per la musica afro 70-80 ci saranno Rocky e Giovanni Turiaco. 

Grande ospite della serata il leader e cantante dei Pitura Freska Sir Oliver Skardy che farà il suo live show. Insomma dopo anni di chiusura si ricomincerà proprio con “La notte dei ricordi” dagli anni ‘80 agli anni Duemila che hanno polarizzato sul Night and Day generazioni di giovani e non.

Ultimo aggiornamento: 8 Dicembre, 09:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci