Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Nicolas, ha dieci anni la giovane promessa del tennis italiano

Lunedì 15 Agosto 2022 di Andrea Ruzza
Nicolas Lyam Basilone

SAN MICHELE AL TAGLIAMENTO - Solamente dieci anni, ma Nicolas Lyam Basilone è già considerato non solo l'elemento di punta assoluto del Tennis Bibione Beach, ma anche una delle più interessanti giovani promesse del tennis italiano. Era già il numero uno della sua età in Veneto, ma ora, dopo lo straordinario grande slam realizzato nella Junior Next Generation, è volato anche in vetta alle classifiche nazionali, tanto da entrare nell'orbita dei grandi circoli del Nordest, ma non solo. E' dei giorni scorsi l'ultimo trionfo nella kermesse che ha messo a confronto i più forti giovani della Macroarea Nord Est, con il promettente tennista bibionese che si è imposto al Centro Federale di Paderno del Grappa anche nell'ultima delle quattro tappe del circuito facendo en plein di successi. Vittorie contro Aceto, Cresi, Moretti e Garbero, quest'ultimo suo compagno in maglia azzurra. In precedenza, aveva lasciato le briciole agli avversari anche nella tappa parmense del Circolo Castellazzo, in quella di Verona organizzata dal Tennis Club Pineta e non aveva fatto sconti nemmeno in Trentino, a Rovereto.

Quattro trionfi tra marzo ed agosto che hanno proiettato Nicolas Lyam Basilone al Master finale di Milano, epilogo in calendario nel prossimo mese di novembre, dove si presenterà anche questa volta tra i favoriti. Un cammino, quello della Junior Next Generation, che ha fatto il paio con quello registrato al Tennis Trophy Fit Kinder Joy of moving, dove il tennista litoraneo si è fermato solamente nella semifinale del Master disputato lo scorso mese di luglio a Roma. Allenato sin dalla tenera età di cinque anni dal papà Jury Basilone, protagonista di spicco del tennis bibionese degli anni 90 e adesso a capo del circolo della località turistica dell'Alto Adriatico, si è subito distinto per la particolare predisposizione al tennis evidenziando in modo particolare un grande talento nel rovescio bimane. Due anni fa, nel 2020, l'esordio a livello agonistico mettendosi subito in evidenza a suon di vittorie.


Nella scorsa stagione si è imposto nei tornei di Trieste, Duino, Cordenons, Motta di Livenza, San Vito, Portogruaro, Sporting Porcia e 2 volte nella Junior Cup a Bibione. Imbattuto nella Coppa delle Province ha contribuito a portare la squadra di Venezia in finale regionale, trascinandola anche alla fase di macroarea, dove non ha lasciato scampo ai suoi pari età delle province di Belluno - Padova - Verona - Trieste Bolzano. Ma Basilone è finito senza sconfitte anche nella competizione Euroregione durante la quale ha affrontato i migliori giocatori d'Italia nella categoria U9. Un cammino continuato con autorità anche in questo 2022.
 

Ultimo aggiornamento: 16 Agosto, 17:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci