Al Lido ultimi ritocchi, gli hotel vicini al tutto esaurito fino all'11 settembre

Mercoledì 1 Settembre 2021 di Lorenzo Mayer
Al Lido gli hotel vicini al tutto esaurito fino all'11 settembre

LIDO DI VENEZIA - Hotel esauriti: la Mostra del cinema, come sempre accade, proietta per dieci giorni il Lido e il turismo a livelli top pre-pandemia da Covid. Ultime ore di preparativi - ieri 31 agosto - prima dell'apertura della grande kermesse cinematografica che da questa sera, fino all'11 settembre, sarà per l'isola il periodo d'oro, più atteso dell'anno.
Per tutta la giornata di ieri squadre di Veritas hanno pulito le strade, spazzato i marciapiedi riordinato le aiuole. Anche il traffico, nella giornata di vigilia, è andato sotto pressione, tutto riversato su un'unica via principale. L'incremento di presenze è già ben visibile, e ieri, contrariamente al solito, una buona parte della Cittadella del cinema era ancora aperta al traffico delle auto. Il pienone negli hotel, introvabili gli alloggi negli appartamenti: questi sono segnali incoraggianti per la ripartenza del turismo.

GLI HOTEL
«Ci godiamo questo momento - ha spiegato il presidente della delegazione Lido dell'Ava, Antonio Vianello - per noi è un momento di altissima stagione. L'occupazione degli hotel è vicina al 100 per cento, e le poche disponibilità che ci sono per la seconda parte, stanno andando verso il tutto esaurito. Dobbiamo dire grazie alla Mostra e alla Biennale che credono sempre nelle potenzialità del Lido. Speriamo che il meteo sia favorevole e che non si verifichino nubifragi e grandinate come lunedì sera, quando il maltempo ci ha costretto a modificare tutti i piani che avevamo preparato, per l'accoglienza degli ospiti, all'esterno. Siamo felici, la preoccupazione, però, è per quanto accadrà dal 12 in poi, quando le prenotazioni scarseggiano. Ma intanto siamo felici. Grazie alla Biennale al presidente Roberto Cicutto e al direttore Alberto Barbera».
L'attesa si respira anche dal fatto che la raffica di prenotazioni ha mandato in tilt la biglietteria informatica della Biennale. Tra i volontari al lavoro ci saranno anche quelli della Croce Rossa Italiana, che hanno allestito il loro campo base al Centro di soggiorno Francesco Morosini degli Alberoni.

MUNICIPALITÀ
È molto carico, in queste ore di vigilia, anche il presidente della Municipalità del Lido e Pellestrina, Emilio Guberti, al suo primo festival da presidente del parlamentino. «La Mostra è un grande evento - ha commentato Guberti - e siamo pronti a dare la migliore accoglienza possibile e a mettere a disposizione tutta la nostra collaborazione. In questi giorni stiamo seguendo tutti i preparativi. È il momento del ritorno dei grandi eventi in città e al Lido: il Salone Nautico, la Biennale di Architettura, le sfilate di alta moda e ora la Mostra, un grande evento internazionale che dà prestigio e massima visibilità al nostro territorio. L'augurio è che questa manifestazione possa continuare nella crescita di questi anni, grazie all'impronta data dal direttore Alberto Barbera che la dirige in modo magistrale e a tutto il team della Biennale».
Con la Cittadella del cinema saranno potenziati trasporti e collegamenti con il resto della città e della terraferma.
 

Ultimo aggiornamento: 14:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA