Mose, il premier Conte: «Andava completato, nonostante sprechi, scandali e corruzione»

Domenica 4 Ottobre 2020
Mose, il premier Conte: «Andava completato, nonostante sprechi, scandali e corruzione»

VENEZIA - «Ieri è stata una giornata importantissima per la città di Venezia: per la prima volta il Mose ha protetto la città lagunare. È accaduto ciò che in un Paese normale non farebbe nemmeno notizia». Lo scrive su Facebook il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. «Le precipitazioni su Venezia hanno fatto scattare l'allarme per l'acqua alta. È stato prontamente avviato il sistema di barriere del Mose. Nell'arco di poco tempo le paratoie si sono alzate e il rischio di acqua alta è stato scongiurato. Confidiamo che il Mose possa funzionare sempre. Abbiamo l'imperativo di proteggere la città, i suoi abitanti, i tanti turisti e le sue inestimabili bellezze», sottolinea. 
 

 

«Lo avevo detto lo scorso luglio a Venezia in occasione del primo grande test del Mose: in un Paese lungimirante un'opera di altissima ingegneria che non ha eguali nel mondo, realizzata per il 95%, anche se fortemente criticata e costata tantissimo, si completa. Così è stato, così abbiamo fatto. Nonostante gli sprechi, gli scandali e gli episodi di corruzione che ne hanno accompagnato la realizzazione».
 
Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA