Giovedì 8 Novembre 2018, 10:20

Mose e Consorzio, l'ultimo pasticcio: «Siamo alla paralisi»

PER APPROFONDIRE: lavori, mose, venezia
Mose e Consorzio, l'ultimo pasticcio: «Siamo alla paralisi»

di Maurizio Dianese

La corsa è iniziata da un bel po', ma è adesso che ha avuto una accelerazione, grazie all'acqua alta eccezionale dei giorni scorsi. E sono ore febbrili per definire i nuovi assetti degli organismi che sovrintendono il Mose, il sistema di dighe mobili per la salvaguardia di Venezia, e per chi vuol entrare nel ricchissimo business della gestione del Mose.  Però c'è un granello di sabbia che può inceppare il meccanismo. Si tratta dell'articolo 13 dello Statuto del Consorzio Venezia Nuova,...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Mose e Consorzio, l'ultimo pasticcio: «Siamo alla paralisi»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2018-11-09 10:17:33
... ma dai!
2018-11-08 15:49:32
quando completeranno e attiveranno il Mose sarà per prosciugare il territorio dove sorgeva l'antica città lacustre di Venezia e permettere gli scavi archelogici...eh eh
2018-11-08 12:21:37
Ieri sera su Rete Veneta ( nota tv di destra) c'era un ingegnere il quale spiegava che le opere fatte in Olanda e altri paesi erano si funzionanti, ma con quei piloni e quelle barriere avevano creato un impatto ambientale devastante, volete mettere il Mose, che lascia inalerato il paesaggio, così anche io ho finalmente capito cosa vuol dire impatto ambientale, perchè ero convinto che con queste opre in qualche modo si impedisse il normale defluso delle acque, generando per l'appunto impato ambientale, invece no, abbiamo speso 5 o 6 miliardi e non sappiamo se poi alla fine funzionerà, perchè approntare delle porte o qualsiasi altro sistema a vista, sarebbe stato brutto da vedere, mentre buttare milioni e milioni di cemento a presa rapida , cassoni enormi di cemento armato sotterrandoli, va bene, non creano impatto ambientale, l'importante è non si veda nulla. Sul Mose sono state dette tante cose, ma questa è veramente inconcepibile, la verità è che si facevano le giuste opere le mega navi non avrebbero più potuto entrare in laguna e di conseguenza in Marittima, a questo serve il MOse.
2018-11-08 17:29:31
Gli olandesi si erano proposti per la realizzazione delle dighe mobili,essendo maestri in materia,ma come avrebbero fatto i politici a mangiare una enorme quantità di denaro pubblico ? Meglio farselo noi italiani.Insomma,una "cosa nostra"
2018-11-08 11:05:42
Ormai il Mose è solo un rugginoso poltronificio ed una RAPINA nei confronti degli italiani e soprattutto dei veneti, che non pagano di certo le tasse per mantenere il Consorzio Venzia Nuova, noto covo di malaffare al centro di numerose inchieste, o tutte le ditte che hanno trovato nella farsa del mose un modo per far cassa.