Malore sul Pizzoc mentre va a funghi: addio a Bruno, aveva 68 anni

Giovedì 2 Dicembre 2021
Bruno Visintin

SAN DONA' DI PIAVE - «Ora sei lì, tra le tue amate montagne». Le parole di Chiara Visintin, consegnate alla memoria di Facebook poche ore dopo la morte del papà Bruno, 68 anni, raccontano molto di quanto l'uomo fosse particolarmente amante dei monti. Ed è qui che ha trovato la morte l'altro ieri, colto da un malore che gli è stato fatale mentre, insieme ad alcuni amici, stava per andare a fare una lunga passeggiata, alla ricerca di funghi, ma soprattutto di quei panorami che considerava unici.



MALORE FATALE
La tragedia si è consumata a Fregona, sulla strada che da Crosetta sale verso il Pizzoc, sul Cansiglio. Come aveva già fatto tante volte, con gli amici aveva previsto da tempo questa escursione. Ma, poco dopo essere sceso dall'auto, gli stessi amici che lo accompagnavano lo hanno visto accasciarsi, colto da malore. Inutili i soccorsi, giunti sul posto anche con l'elisoccorso giunto da Alpago: per Bruno non c'è stato nulla da fare. Lascia, oltre alla figlia Chiara, la moglie Daniela.
 
I funerali saranno celebrati sabato, alle 9.30, nella chiesa della parrocchia di San Giuseppe Lavoratore dove domani, alle 18.30, sarà recitato il rosario.
  Una persona per bene, lo descrivono in tanti, con cui era facile avere empatia, molto attaccato alla sua famiglia, con un'autentica passione per la natura, l'aria aperta e in particolare la montagna. «Un grande amante della montagna scrive una persona su Facebook , un caro ex collega di lavoro, ma soprattutto un uomo simpatico e di cuore. Sempre col sorriso e la voglia di scarpinare». Tanti hanno espresso, in vari modi, alla famiglia la vicinanza in questo momento di grande dolore.
 

Ultimo aggiornamento: 12:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA