Domenica 20 Ottobre 2019, 12:10

Il perito: «I 4 ragazzi morti a Jesolo per un sorpasso azzardato»

Il perito: «I 4 ragazzi morti a Jesolo
per il sorpasso azzardato di Alin»

di Gianluca Amadori

È addebitabile esclusivamente alla condotta di Alin Marius Marinica la responsabilità del tragico incidente stradale avvenuto nella notte tra il 13 e il 14 luglio scorso, costato la vita a 4 ventiduenni - Riccardo Laugeni di San Donà, Eleonora Frasson, Leonardo Girardi e Giovanni Mattiuzzo di Musile - la cui vettura fu speronata per poi finire fuori strada, dentro il canale che costeggia via Pesarona, a Ca' Nani di Jesolo.     Lo sostiene la consulenza dinamica eseguita dall'ing. Mario Piacenti...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il perito: «I 4 ragazzi morti a Jesolo per un sorpasso azzardato»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2019-10-21 13:36:10
Quel che sconvolge ed ancora non mi do pace per questo, è sapere che questi 4 ragazzi non ci sono più. Penso spesso alle loro famiglie, ai loro amici.... per loro, non torneranno mai più. Quanto alle risultanze della perizia del PM, era abbastanza prevedibile la ricostruzione, anche mi aspettavo anche di peggio. La velocità di colui che ha speronato i ragazzi è infatti discretamente inferiore a quella che avevo ipotizzato (io pensavo almeno 120 km ora, anche se lo stesso Piacenti scrive "almeno 100 km/ora, il che significa che potrei anche non aver sbagliato di molto); ad ogni modo è la manovra che è assassina. Quel che è paradossale e questo e lo scrivo in maiuscolo: IL FATTO CHE IL RESPONSABILE (ORA E' ACCERTATO CHE LO E') NON SI SIA FERMATO A PRESTARE SOCCORSO HA FATTO SI' CHE NEI SUOI CONFRONTI NON SIA POSSIBILE CONTESTARE L'AGGRAVANTE DELLO STATO DI EBBREZZA (O USO DI SOSTANZE PSICOTROPE). IL CHE SIGNIFICA CHE NON SUBIRA' MAI LA PENA CHE AVREBBE MERITATO. Ergo, dopo aver ammazzato 4 giovanissimi ragazzi, peraltro oltremodo sfortunati per la dinamica dell'incidente (fossero usciti di strada 10 secondi prima, chissà, non sarebbero mai finiti nel canale, peraltro assai profondo da quanto mi risulta)... avrebbero scarrocciato, ma la corsa dell'auto si sarebbe conclusa nel campo adiacente..... che sfortuna incredibile.... morire a 20 anni per un sorpasso di un "fenomeno".... che dolore immenso. Ogni volta che ci penso mi viene male. In buona sostanza, il rumeno, con l'omissione di soccorso, si salva da molti anni di carcere. Un reato (l'omissione di soccorso) che lo ha salvato .... che paradosso!!!
2019-10-21 08:31:37
E adesso pena esemplare! peccato non ci sia la PDM in italietta da 2 soldi!
2019-10-21 08:06:53
non si farà più di 4 anni
2019-10-20 21:35:42
La totale mancanza di un sistema giudiziale in Italia permette ad Alin Marius, cosí come permetterà a molti altri, di vivere indisturbato. Coloro che non fanno nulla per punire comportamenti scellerati come questi, condannano a morte ciascuna delle prossime vittime che la mancanza di civiltà ed educazione stradale provocano con tragica puntualità.
2019-10-20 16:42:14
Hanno l'inciviltà nel sangue e una mentalità retrograda. L'Italia era riuscita a far diminuire drasticamente le stragi del sabato sera (ricordate gli anni '80 e '90 ?) NON È SERVITO A NULLA SIAMO TORNATI INDIETRO E MOLTO IN PEGGIO solo grazie ed esclusivamente al governo sinistrato, sinitroso e sinitroide.