Mirano, incidente stradale: donna attende 11 ore in pronto soccorso prima di essere visitata. «Mi è passato avanti un codice bianco»

Mercoledì 14 Settembre 2022 di A.Cug.
Mirano, incidente stradale: donna attende 11 ore in pronto soccorso prima di essere visitata. «Mi è passato avanti un codice bianco»
4

MIRANO - Attende 11 ore al pronto soccorso di Mirano prima che i medici la visitino. Questa la disavventura raccontata da una signora che, sabato 10 settembre, dopo essere stata coinvolta in un incidente d'auto e lamentando forti dolori alla spalla, si è recata al pronto soccorso di Mirano. Dopo l'incidente subìto, mia moglie accusava forti dolori al braccio e alla spalla e abbiamo deciso di andare insieme al pronto soccorso per scongiurare qualche lesione grave racconta il marito.

Arrivati intorno alle 14.30 alla signora viene assegnato un codice bianco, con il numero 353, e rimane in sala d'attesa per la chiamata dei medici di turno. Il marito per motivi legati al Covid non poteva rimanere in sala e quindi si è sistemato all'esterno del pronto soccorso anch'egli in attesa del da farsi: Alle 17.30 alzo bandiera bianca e dico a mia moglie che me ne sarei tornato a casa, perché inutile attendere oltre senza nemmeno poterle fare compagnia continua il marito. Verso le 18.00 sembra finalmente arrivare il turno della donna, quando però si vede passare avanti un altro codice bianco arrivato dopo di lei con il numero 355.

Con pazienza e convinta che sarebbe poi toccato a lei, la signora attende senza lamentarsi il momento in cui potrà essere visitata. Ma dovrà attendere fino alle 23.30 circa, ben 9 ore dopo il suo arrivo, prima che i medici la facciano passare.

Per una visita in ambulatorio di 10 minuti commenta la signora. Quando mia moglie poi ha fatto presente che era lì da più di 6 ore e che avevano fatto passare davanti a lei un codice bianco arrivato dopo di lei, gli hanno risposto che la persona fatta passare prima aveva altre patologie. Al di là dell'attesa che comunque ci è sembrata davvero eccessiva, ci siam sentiti presi in giro chiarisce la coppia.
Avrebbero potuto dare un altro codice al signore fatto passare davanti, verde o giallo ma se è bianco doveva entrare dopo di me sentenzia la signora, che fortunatamente oltre a qualche contusione non presentava altri disturbi. L'avventura finisce all'1:30 di notte quando finalmente la protagonista della vicenda può tornarsene a casa. Ben 11 ore dopo essere entrata in pronto soccorso.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci