Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Meteo instabile: in arrivo temporali violenti al nord, acquazzoni su Venezia. Ma da lunedì nuova bolla di calore

Martedì 16 Agosto 2022 di Redazione web
Meteo instabile: in arrivo temporali violenti al nord, acquazzoni su Venezia. Ma da lunedì nuova bolla di calore
1

VENEZIA - In arrivo forti temporali al nord, poi dalla prossima settimana torna una "mini-ondata di calore". «Fino a domani 17 agosto - spiega Antonio Sanò, fondatore e direttore de Il Meteo.it - le temperature non si abbasseranno, soprattutto al sud rimarranno molto elevate con punte anche di 40 gradi in Sicilia. Poi qualcosa inizia a cambiare».

Come riporta Sanò, già da domani è previsto un peggioramento al nord. «Già da domani si verificheranno al nord dei temporali: in serata su Piemonte, Liguria e Lombardia sono previsti fenomeni anche violenti. Si tratta di una perturbazione che giovedì e in parte venerdì da Nord si estenderà anche al Centro Italia e questo porterà un calo delle temperature». Poi il miglioramento nel week end e la nuova mini ondata di calore: «A parte qualche acquazzone sabato notte nella zona di Venezia, dal weekend tornerà il bel tempo, il clima sarà asciutto e le temperature massime saranno di 30 gradi. Anche nel Sud caleranno grazie ai venti da Nord. Da lunedì prossimo, però, è prevista una mini nuova ondata di calore che dovrebbe durare una settimana. Al Sud le massime saranno di 36-38 gradi, mentre al Centro-Nord di 32-33». 

Meteo in Veneto

Per quanto riguarda il Veneto nello specifico, il bollettino dell'Arpav prevede per giovedì 18 agosto «un tempo da variabile a instabile, con piogge che fino al pomeriggio saranno da locali a sparse e di sera saranno più diffuse, sebbene comunque in genere più tardive sulle zone costiere». Attesi dunque rovesci e temporali. 

Per quanto riguarda venerdì 19, prevista una residua variabilità con cielo fino al mattino parecchio nuvoloso ovunque, per il resto crescenti spazi di sereno più presenti in pianura; piogge anche a carattere di rovescio o temporale nelle prime ore sparse e comunque più rade a sud, poi sparse sulle zone montane e locali su quelle pianeggianti. Temperature in calo.

Le temperature

Dopo la tregua di Ferragosto, tornano a salire le temperature in Italia. Se oggi sono 18 le città con bollino verde sulle 27 oggetto di monitoraggio, già domani scenderanno a 9. Il 18 agosto torneranno a prevalere i bollini gialli (11) e quelli arancioni (6), anche se il bollino rosso di emergenza è previsto per il momento solo a Palermo. È quanto risulta dal bollettino sulle ondate di calore del ministero della Salute.

Giovedì il bollino arancione (che indica possibili rischi per la salute, soprattutto per le persone fragili) è atteso a Bari, Campobasso, Catania, Perugia, Rieti Roma. In verde (condizioni meteo che non comportano rischi per la salute) dovrebbero invece restare Verona, Venezia, Trieste, Torino, Pescara, Milano Genova, Brescia e Bolzano.

La situazione appare, per il momento, ancora distante dall'ondata di calore che ha travolto il Paese fino ai primi di agosto: il 6 agosto, ad esempio, tra le 27 città oggetto di monitoraggio c'erano 16 bollini rossi, 1 arancione e 10 gialli. Allo stesso tempo, tuttavia, si discosta significativamente anche dalla situazione registrata negli scorsi giorni: tra il 12 e il 14 agosto quasi la totalità delle 27 città monitorate erano in bollino verde. In quei giorni Cagliari è stata l'unica città a non scendere mai sotto il livello di pre-allerta giallo.

Ultimo aggiornamento: 17 Agosto, 11:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci