Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Come in un film dell'orrore: la vicina
fatta a pezzi con la sega elettrica

Sabato 16 Gennaio 2016
Riccardo Torta e e l'ambulanza in via Ca' Venier

MESTRE - «Bastardo, schifoso, crepa...». Le urla sono strazianti. Quando alle undici di ieri sera l’uomo esce dalla sua abitazione, in strada ci sono i familiari della vittima. La figlia urla con tutta la forza che ha in corpo e la sua voce che squarcia la notte rende tutta la drammaticità di quanto successo appena tre ore prima. Un omicidio terribile. La vittima è una donna anziana che vive da sola: Nelly Pagnussat di 78 anni.
 


Ad ammazzarla Riccardo Torta, 68 anni, suo vicino di casa. Una morte orrenda l’anziana è stata fatta a pezzi con una sega elettrica. A lanciare l’allarme alcuni vicini che hanno visto l’assassino girare per le scale condominiali con la sega elettrica grondante sangue. Come in un film dell'orrore.
 

Il tutto è iniziato alle otto di sera all’interno di un appartamento dell’ultimo condominio di via Ca’ Venier al civico 10. Il palazzo di quattro piani che si trova a fianco del grande edificio che accoglie l’ispettorato del lavoro. Riccardo Torta che abita al quarto e ultimo piano entra nell’appartamento della sua vicina che abita al secondo. I due si conoscono. Lei apre e lui, per una causa ancora sconosciuta, dedice di ucciderla e farla  a pezzi con la sega elettrica.

 

Ultimo aggiornamento: 13:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci