Marghera, apre Primark alla Nave de Vero, maxistore da 4.600 metri quadri. «Partiti i colloqui per assumere 150 addetti alle vendite»

Martedì 24 Gennaio 2023 di Fulvio Fenzo
Mestre. Apre Primark alla Nave de Vero, maxistore da 4.600 metri quadri. «Partiti i colloqui per assumere 150 addetti alle vendite»

MESTRE - «Sono arrivate migliaia di domande di assunzione. Sì, siamo già partiti con i primi colloqui, e siamo già ad alcune centinaia. In tutto qui, nel nostro nuovo negozio alla Nave de Vero, assumeremo 150 persone. Ah, questo scrivetelo tranquillamente: noi non cerchiamo solo gente con esperienza. Noi cerchiamo collaboratori che siano disponibili, che abbiano passione e voglia di crescere».

FASE AVANZATA

Se i clienti aspettano di sapere la data di apertura del Primark nella galleria commerciale di Marghera, la corsa per gli aspiranti dipendenti è già iniziata eccome. Marco Bressan è l'Head of people & culture, il direttore del personale per l'Italia della catena irlandese dell'abbigliamento e dell'arredo casa fondata nel 1969 ed arrivata nel nostro Paese nel 2016, che conta già oltre 4mila dipendenti nella nostra penisola con Venezia che diventerà il quindicesimo maxistore. «I lavori di allestimento sono in fase molto avanzata - conferma Bressan, con papà di origini venete (di Baone, a due passi da Este) -. Il negozio si estenderà su una superficie di 4.600 metri quadri, con assortimento per donna, uomo e bambino, più accessori per la casa. Avremo 28 casse e 38 camerini, più il wi-fi gratis per tutti i clienti». La data di apertura resta top secret («i grandi negozi sono organizzazioni complesse», spiega) e, se in precedenza si parlava di un periodo tra febbraio e marzo, è comunque probabile che tutto sarà pronto prima dell'estate.

Tanti camerini significa che sarà un negozio molto fisico, visto che Primark non vende online. «La filosofia di Primark è quella di toccare, di immergere nel vendere, di essere attrattiva per l'incontro tra le persone - spiega il manager -. Solo in Inghilterra si sta sperimentando il click and collect (l'ordine via web con ritiro però negli storeo, ndr.), ma sempre, appunto, portando la gente in negozio».

SELEZIONI IN CORSO

E allora torniamo all'apertura alla Nave de Vero. «Avremo 150 addetti alla vendita e le selezioni sono in corso avendo ricevuto migliaia di candidature, anche se continueremo a prenderle in considerazione fino a pochi giorni dall'apertura - prosegue Marco Bressan -. Tanti si presentano come primo impiego, neodiplomati e neolauerati, ma ci sono anche 45enni che cercano un'occupazione dopo esperienze precedenti. Valutiamo tutti e Primark ha tra le sue caratteristiche quella di essere inclusiva: tra i 4mila nostri addetti in Italia abbiamo collaboratori di 35 nazionalità diverse. I colloqui? Sono iniziati da una decina di giorni: si valutano i curriculum e procediamo con due interviste telefoniche. E oltre ai 150 addetti per Primark della Nave de Vero stiamo cercando anche 50 manager per gli altri store». Manager che crescono anche all'interno dell'azienda. «Già - conferma il direttore del personale -, ad oggi il 75% dei manager arriva dall'interno, alcuni dei quali partiti come addetti alla vendita. Lo store manager di Primark Venezia sarà Massimiliano Squeo, arrivato due anni fa come responsabile di reparto, oppure a Milano abbiamo come direttore di negozio un'altra collega assunta sei anni fa come addetta alle vendite anno scroso direttore store di Milano. Lo ripeto, nella nostra azienda conta la disponibilità e la passione, poi le crescite sono rapide».

Ultimo aggiornamento: 26 Gennaio, 07:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci