Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Marghera. Due quarantenni finiscono in camera iperbarica: intossicati dal monossido di carbonio della stufetta

Giovedì 22 Settembre 2022
Marghera. Due quarantenni finiscono in camera iperbarica: intossicati dal monossido di carbonio della stufetta

MESTRE - Due persone di circa quarant'anni sono rimaste intossicate da monossido di carbonio, nel corso della notte, a Marghera (Venezia). I sanitari del Suem 118 li hanno soccorsi e trasportati all'ospedale dell'Angelo di Mestre, dove si trovano ora ricoverati in camera iperbarica. Secondo i primi rilievi dei vigili del fuoco, intervenuti nell'edificio situato in via Bottenigo 80 per le bonifiche del caso, avrebbero cercato di proteggersi dal freddo utilizzando una stufetta, forse malfunzionante, che avrebbe esalato il gas. I due intossicati occupavano una parte di edificio adibito a logistica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci