Versa un liquido stura-lavandini:
33enne resta ustionata al volto

PER APPROFONDIRE: adico, liquido, mestre, stura lavandini, ustionata
foto d'archivio

di Raffaele Rosa

MESTRE - Versa un liquido per sturare il lavandino, ma la fuoriuscita di uno zampillo le brucia una parte del volto e delle braccia, oltre alla maglietta e ai mobili della cucina.

Per questo una 33enne mestrina ha deciso di rivolgersi all'associazione Adico per richiedere il risarcimento dei danni subiti. L'episodio risale al giugno scorso quando la donna, ha deciso di liberare lo scarico intasato del lavello della cucina, utilizzando un prodotto consigliatole da un idraulico. Un'inaspettata reazione chimica l'ha costretta a un immediato intervento sanitario con prognosi di un mese e mezzo. L'incidente ha provocato danni che dovrebbero essere temporanei, anche se la completa guarigione richiederà molto tempo. «Intendiamo contestare sia il danno biologico che quello esistenziale - spiega Carlo Garofolini, presidente dell'Adico - E contesteremo la totale assenza sull'etichetta del prodotto d'avvertimenti». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 28 Luglio 2016, 15:02






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Versa un liquido stura-lavandini:
33enne resta ustionata al volto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2016-07-29 11:05:49
Non so se il prodotto in questione è a base di soda caustica o se è acido solforico al 98% (!), ma visto l'incidente è propbabile che sia il secondo. Evitare assolutamente l'acido solforico concentrato come sturalavandini! la reazione di dissociazione a contatto con l'acqua ne provoca l'ebollizione rapida con proiezione di liquido altamente corrosivo; non è il primo incidente con sturalavandini di questo tipo, che purtroppo vengono venduti al supermercato.
2016-07-29 09:59:48
Il prodotto piu' pericoloso e' quello in grani sul quale va buttata acqua calda: ho sperimentato zampilli di notevole portata....ma tutto ben descritto nelle istruzioni!
2016-07-28 17:48:42
La vedo ....causa estenuante.Anche perche' ci potrebbe essere la contro accusa di manomissione etichetta.Se non si conosce il prodotto un lettore puo' solo far congetture ed affidarsi alla magistratura. Oggi ricompiuto giro in supermercato.Tutti i prordotti pericolosi camuffati da utili con etichette terrificanti sono al loro solito posto, non in scaffali riservati me bellamente alternati a cibìbarie e bibite.Al loro posto sempre in bella mostra e quantita' abbondante self service per singolo o manipolo: mannaie,mazze a manico lungo e corto, martelli. Uno malintenzionato piglia e fa una strage , spruzzando , picchiando, incendiando.Poi nell'incendio mette le bombolette da gas butano da campeggio , pue esse self service.
2016-07-28 17:07:09
Le istruzioni ci sono eccome, e avvertono proprio della possibilita' di "rigurgiti". Avvertono pure di non mescolare mai con altri prodotti...
2016-07-28 17:06:56
Le istruzioni ci sono sempre e sono chiare. Il liquido va versato molto lentamente e solo se non c'è ristagno d'acqua.se poi uno vuole fare come gli pare, peggio per lui