Carne "halal": animali sgozzati coscienti, morti per dissanguamento

Domenica 29 Settembre 2019
Un manifesto della Lav contro la macellazione islamica
20
MESTRE - Genitori islamici integralisti chiedono che nella mensa scolastica della primaria Cesare Battisti di Mestre  sia introdotto il cibo "halal": niente carne suina e le altre carni devono provenire da animali macellati secondo la tradizione islamica. Ma cos'è la macellazione islamica?

«Cibatevi delle cose lecite e buone che la provvidenza di Dio vi ha donato, e siate riconoscenti. Dio vi probisce gli animali morti, e il sangue, e la carne di porco». Così recita la Sura 16 del Corano. Nella tradizione islamica più integralista, seguita in quasi tutti i Paesi musulmani, la carne halal, cioè “lecita”, deve provenire da animali che devono essere coscienti al momento dell’uccisione e devono morire per dissanguamento, provocato recidendo la trachea e l’esofago. Una morte orribile, che procura inutili e atroci sofferenze all’animale, ed è per questo vietata in alcuni Paesi europei. Molti Paesi la consentono solo se l’animale viene prima sedato. Mentre in Italia, Germania e Francia è consentita, e senza sedazione: le norme che vietano di maltrattare gli animali sono considerate “derogabili” per motivi religiosi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci