Forcolin e Simiele sposi e i fiori d'arancio arrivano nella vita come in politica Foto

Domenica 8 Maggio 2022
Forcolin e Simiele sposi e i fiori d'arancio arrivano nella vita come in politica

SAN DONÀ - Dopo lo scambio degli anelli e il fatidico sì entrambi hanno dedicato un pensiero al coniuge. Grande emozione per Gianluca Forcolin e Francesca Simiele al termine della cerimonia civile che ieri pomeriggio li ha uniti in matrimonio. La cerimonia si è svolta nella Tenuta Polvaro di Annone Veneto, a celebrare lo sposalizio il comune amico Gianni Corradini, anche lui molto emozionato, che ha spiegato di essersi preparato per la speciale occasione, dopo essere andato a lezione dal numero uno delle unioni civili: Alberto Gobbo, ex vicesindaco e assessore di San Donà che con 936 matrimoni civili celebrati è titolare di un primato tutto italiano tra gli amministratore pubblici.


Si tratta di una coppia impegnata in politica molto conosciuta nel Veneto orientale. Simiele è consigliera comunale ed ex assessora del Comune di Musile, Forcolin ex sindaco della stessa città ed ex vicepresidente della Regione, attualmente è presidente del Casinò di Venezia. Alla cerimonia, infatti, tra gli invitati era presente anche il governatore Luca Zaia, che con un sorriso cecava di eludere i fotografi «fate le foto alla sposa, non a me». Una cerimonia festeggiata con uno stretto numero di invitati. Tra le soprese alla tenuta Polvaro dopo la cerimonia è arrivato il presidente del Carnevale di Ceggia Gianfranco Moro che ha consegnato un omaggio ai neosposi, un quadro con una maschera lavorata in cartapesta da parte dell'organizzazione del carnevale ciliense.


D.Deb.
 

Ultimo aggiornamento: 9 Maggio, 09:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci