Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

La bara non entra nel loculo:
la segano davanti ai familiari

Mercoledì 30 Aprile 2014
I necrofori al lavoro dopo aver segato la bara
14
MARTELLAGO - Nel momento più struggente, la tumulazione del defunto, la bara non entra nel loculo e viene segata: i familiari minacciano di andare per le vie legali. Come già successo a Mestre, anche nel cimitero di Martellago, sabato, dopo un funerale, i familiari di un 61enne del posto, già provati dal dolore per la perdita del loro caro, hanno dovuto vivere una scena incresciosa.

Il defunto era di corporatura robusta «e dall'agenzia di pompe funebri - spiega la moglie, Jonica Piccolo - ci hanno consigliato una bara extra», alcuni centimetri più grande del modello standard. Ma tant'è bastato perché, alla tumulazione, non entrasse nel loculo. Momenti di sgomento e poi il custode del camposanto e il titolare dell'agenzia hanno preso l'unica decisione possibile per superare l'empasse.







Ultimo aggiornamento: 21:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci