Mattarella e il Mose: «Blocchi e ritardi inaccettabili. Non dobbiamo lasciar soli i veneziani»

PER APPROFONDIRE: maltempo, mose, sergio mattarella, venezia
Mattarella e il Mose: «Blocchi e ritardi inaccettabili. Non dobbiamo lasciar soli i veneziani»
ROMA - «Anche la solidarietà contribuisce alla sicurezza. Solidarietà concreta, tangibile, che sa rispondere con la condivisione ai bisogni di ogni giorno e alle emergenze. Oggi il senso di questo impegno si rivolge alla città di Venezia, che ha vissuto e vive ore di angoscia e di sconforto, che sta reagendo ai disastri provocati dall'acqua, anzitutto con le qualità e l'energia della sua gente. Non dobbiamo lasciare soli i veneziani, anzitutto nel lavoro di recupero e di riorganizzazione della vita civile, e poi nel completamento delle opere capaci di mettere in sicurezza una realtà tra le più belle e ammirate del mondo intero. Blocchi e ritardi non sono ulteriormente accettabili». Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenendo ad Arezzo all'assemblea dell'Anci.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 19 Novembre 2019, 19:03






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Mattarella e il Mose: «Blocchi e ritardi inaccettabili. Non dobbiamo lasciar soli i veneziani»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-11-20 14:58:01
Lasciateci pure da soli. Basta che non ci mangiate i guadagni.
2019-11-19 22:01:33
Hai ragione, blocchi e ritardi ma soprattutto scelte sbagliate a spese dell'intera collettivita. - N.B. Scelte sbagliate dalle forze di governo di sinistra (Prodi) e di destra (Berlusconi) e che hanno condannato Venezia, dove i cittadini erano contrari all'opera.