Madonna della Salute, migliaia di fedeli in coda dall'alba Foto

Domenica 21 Novembre 2021 di Redazione Web
Le code dei fedeli
2

VENEZIA - Come da tradizione e nonostante la giornata fredda e umida, Venezia e tante parrocchie del Nordest hanno celebrato oggi - 21 novembre - la Madonna della Salute: il pellegrinaggio è iniziato alle 6 con i primi fedeli in preghiera davanti  alla statua Madonna della chiesa sul Canal Grande. Il patriarca Francesco Moraglia ha celebrato la tradizionale messa della festa.

 

 

Il sindaco Luigi Brugnaro, con le massime autorità civili e militari cittadine,  ha presenziato alla celebrazione officiata all'interno della Basilica. «Le nostre preghiere di oggi ricordano, in parte - ha sottolineato il Patriarca nella sua omelia - Le cronache di questi giorni rimandano, nelle mutate situazioni storiche, a quelle del XVII secolo; siamo, infatti, ancora alle prese con una pandemia che condiziona la nostra vita quotidiana, ci affligge ormai da quasi due anni e non è stata ancora debellata. I mesi di pandemia, e non meno gli ultimi giorni, ci hanno fatto toccare con mano la nostra fragilità insegnandoci che non bisogna dare nulla per scontato e che ognuno di noi è tenuto a prudenti e solidali comportamenti, consoni al difficile momento che viviamo. Così, con senso di responsabilità, verso di sé e gli altri - ha aggiunto il Patriarca - perseguiamo il contenimento del contagio guardando sia al bene personale sia a quello comune, alla salute ‘integrale’ dell’uomo che è insieme fisica, psichica, spirituale. Nemmeno l’auspicata ‘ripresa’, in cui tutti confidiamo e, in particolare, le famiglie e le imprese più provate, può essere data per scontata se ognuno di noi, ad iniziare da chi ha maggiori possibilità d’intervento, non farà quanto gli è chiesto per il bene presente e futuro della comunità a cui appartiene».

DOLO

Sono stati migliaia alla Madonna della Salute, provenienti da tutta la Riviera del Brenta. Il pellegrinaggio nella chiesetta posta all’esterno del vecchio ingresso dell’ospedale - lungo la regionale 11 - è iniziato sin dal primo mattino quando alle 8 si è svolta una celebrazione religiosa all’interno dell'antica costruzione dei Barbariga che nel tempo è stata restaurata e divenuta luogo di culto .

Ultimo aggiornamento: 14:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA